Il mare al tempo della plastica: come gli artisti di oggi raccontano l’inquinamento

Sempre più artisti di tutto il mondo rappresentano il tema dell'inquinamento da plastica in mare

2 Marzo 2020 | di Ilaria Ugolini

Da sempre gli artisti traggono ispirazione dall’ambiente in cui vivono e tanti di loro nei secoli lo hanno rappresentato nelle loro opere. Oggi, purtroppo, a dar loro ispirazione non sono più solo le onde del mare o le assolate coste del Mediterraneo, ma i rifiuti di plastica che inquinano gli oceani di tutto il mondo.

Benjamin Von Wong, un giovane fotografo e attivista canadese, ha raccontato il tema dell’inquinamento del mare con una opera decisamente unica. L’artista, famoso per i suoi scatti e per diverse campagne virali realizzate per ispirare le persone a migliorare il mondo in cui viviamo, ha preso in prestito 10.000 bottiglie di plastica da Tomra, un centro di gestione dei rifiuti e le ha utilizzate per una stupefacente installazione.

Poi, attraverso i suoi canali social, ha mobilitato in pochi giorni altri artisti ed amici che hanno messo a disposizione uno spazio al coperto per realizzare l’installazione ed un esercito di volontari accorsi per pulire le bottiglie raccolte e rimuovere tutte le etichette.

Benjamin Von Wong ha impiegato giorni per trovare la giusta configurazione, fino a quando ha realizzato una immensa spiaggia finta con una sirena al centro, da cui l’hashtag del progetto #MermaidsHatePlastic (le sirene odiano la plastica). Nulla è stato lasciato al caso anche nella preparazione della sirena: la coda è stata realizzata in silicio appositamente da un designer, mentre l’acconciatura ed il trucco della modella sono stati pensati in modo da garantire la giusta luce e brillantezza.

Foto credit: Benjamin Von Wong

Un altro artista che ha affrontato il tema dell’inquinamento da plastica in mare è conosciuto con lo pseudonimo s0s2 e ha origini tedesche. S0s2 ha realizzato The Little Trashmaid (la piccola Sirenetta): una serie di illustrazioni che raffigurano la Sirenetta di Walt Disney in un ambiente saturo di rifiuti tra cui sacchetti e bottiglie di plastica, lattine, imballaggi per alimenti e rottami metallici. 

In questo modo s0s2 ha aggiornato il mito della sirena raccontando una storia meno romantica, ma purtroppo più realistica. Secondo l’artista tedesco, infatti, oggi sarebbe più facile per una sirena trovare una borsa di plastica nell’oceano rispetto al classico reggiseno a conchiglia.

Foto credit: s0s2

Un terzo artista sensibile al tema dell’inquinamento da plastica dei mari è Cod Steaks, che nel 2015 ha progettato e costruito “The Bristol Whales” (le balene di Bristol) una scultura che rappresenta una balena e una megattera a grandezza naturale mentre nuotano in un oceano di bottiglie. La scultura di 6 tonnellate venne realizzata con circa 70.000 bottiglie di plastica ed installata in una delle piazze principali di Bristol.

Foto credit: Cod Steaks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione