Avvistata per la prima volta in Italia la balena grigia: l’incontro rarissimo all’isola di Ponza

Il cetaceo non solo non è di casa nel Mediterraneo, ma non si era mai visto prima nelle coste nostrane. A Ponza avvistata per la prima volta in Italia la balena grigia. Ecco il video

15 Aprile 2021 | di Giuseppe Orrù

Avvistamento eccezionale all’isola di Ponza. E’ stata avvistata per la prima volta in Italia una balena grigia. Si tratta di un cetaceo che, oltre ad essere rarissimo nell’Oceano Atlantico e nel Mar Mediterraneo, non si era mai visto in acque italiane fino allo scorso 14 aprile. O, almeno, quello è il primo avvistamento filmato di un incontro che comunque i biologi hanno definito “eccezionale”.

Alcuni video hanno iniziato a girare in Rete. Tra questi quello rilanciato da Oceanomare Delphis Onlus e quello realizzato da Vincenzo Mazzella, in cui si vede la balena grigia che nuota sottocosta nella zona del Frontone di Ponza.

Un avvistamento decisamente inconsueto – spiega l’Istituto Tethys sulla sua pagina Facebook – nelle acque dell’isola di Ponza: la balena in questione è una balena grigia, una specie che non solo non è del Mediterraneo, ma nemmeno dell’Atlantico, da dove è stata sterminata già due secoli fa dai balenieri”.

“La balena grigia (Eschrichtius robustus) – sottolinea l’istituto sanremese – è invece ben nota nel Pacifico, soprattutto la popolazione che migra ogni anno lungo le coste americane, tra il Messico e l’Alaska. Nelle lagune della Bassa California questa specie è la più popolare per le spedizioni di whale watchning“.

I biologi di Tethys ricordano un precedente avvistamento nel Mediterraneo. “Non è, in realtà, la prima balena grigia – precisa l’istituto – visitatrice del Mediterraneo: nel maggio del 2010 ne era stata avvistata una di fronte alle coste di Israele, una femmina, poi rivista il mese successivo davanti a Barcellona. Come giungono fin qui delle balene del Pacifico? Un’ipotesi potrebbe essere attraverso le acque dell’Artico, sempre più libere dai ghiacci“.

L’assenza di pinna dorsale, le cicatrici/macchie bianche intorno allo sfiatatoio e la cresta dorsale hanno portato all’identificazione della specie. E i biologi si sono subito resi conto che si è trattato di un avvistamento eccezionale. Nel video, la balena sembrerebbe un po’ più magra del normale, con la colonna vertebrale leggermente sporgente.

 

Video: Oceanomare Delphis Onlus e Vincenzo Mazzella

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione