Gli studenti italiani diventano “Guardiani della Costa” con Costa Crociere Foundation

Un progetto di citizen science promosso da Costa Crociere Foundation sensibilizzerà studenti e cittadini sulla tutela del patrimonio naturalistico delle coste italiane. Oltre 200 istituti superiori coinvolti

28 settembre 2017 | di Giuseppe Orrù
Guardiani della Costa
Gli studenti delle scuole superiori italiane chiamati a diventare Guardiani della Costa

Costa Crociere Foundation sta reclutando i nuovi “Guardiani della Costa“. Studenti e insegnati di oltre 200 scuole superiori italiane saranno i protagonisti di un progetto nato per sensibilizzare i giovani alla salvaguardia del mare e alla tutela delle coste italiane. E’ questa la filosofia alla base di “Guardiani della Costa“, il progetto di “citizen science” promosso da Costa Crociere Foundation, che ha l’obiettivo di creare una “fotografia ambientale”, confrontabile nel tempo, di tutte le coste del Paese, dalla Liguria al Friuli Venezia Giulia, passando per le due isole maggiori.

Tutti i partner di “Guardiani della Costa”

Il progetto prevede la collaborazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con cui Costa Crociere Foundation e l’Associazione Scuola di Robotica di Genova hanno sottoscritto un protocollo d’intesa. Nell’anno scolastico appena iniziato, gli istituti che aderiranno al progetto, su base volontaria e gratuita, “adotteranno” un tratto di costa dove effettuare osservazioni e rilevamenti. Il progetto è rivolto a studenti e docenti delle classi terze, quarte e quinte degli istituti superiori di tutta Italia. Sul web è già disponibile il modulo di pre-iscrizione.

Come funziona il progetto

Docenti e studenti avranno accesso a una piattaforma online, nella quale saranno raccolti contenuti didattici come webcast, dispense e video-tutorial, creati appositamente per il progetto, grazie alla partecipazione di OLPA (Osservatorio Ligure Pesca e Ambiente) e dell’Associazione Scuola di Robotica di Genova, con il supporto di un comitato scientifico. Secondo il concetto di “citizen science”, i contenuti saranno scientificamente rigorosi ma sviluppati per essere facilmente fruibili e divulgabili a un pubblico di non esperti.

Al percorso formativo online e in aula si alterneranno attività sul campo, durante le quali la porzione di costa di competenza sarà monitorata prendendo in esame indicatori di qualità ambientale, le principali caratteristiche dell’ambiente costiero e alcuni aspetti socio-economici legati alla gestione della fascia costiera e delle sue risorse. Le osservazioni scientifiche e di monitoraggio saranno facilitate dall’uso di una App gratuita per dispositivi Android e iOs.

I dati e le immagini fotografiche raccolte dai partecipanti tramite la App saranno sistematicamente validati e caricati in un database. Grazie a questi dati saranno quindi sviluppate mappe tematiche, in grado di descrivere lo stato delle coste italiane visto dalla prospettiva chi di deve tutelarle: studenti e cittadini, cioè i veri guardiani della costa.

Guardiani della Costa

Gli studenti delle scuole superiori italiane chiamati a diventare Guardiani della Costa

Per i docenti è prevista la partecipazione a workshop iniziali, che, insieme alle unità didattiche online, saranno attestati dall’ente formatore Scuola di Robotica, accreditato dal MIUR e daranno diritto a ore di aggiornamento professionale. Per gli studenti la partecipazione a “Guardiani della Costa” può costituire un progetto di alternanza scuola-lavoro. Il progetto si concluderà con un evento nazionale, durante il quale verranno presentati i risultati delle attività degli studenti e la classe più meritevole verrà premiata con una crociera di gruppo nel Mediterraneo a bordo di una nave Costa Crociere.

 

Giuseppe Orrù

Argomenti: ,

Potrebbe interessarti anche

Shipping

Costa Crociere, tutte le novità dell’estate 2018

  • 3 ottobre 2017

In attesa dell’arrivo delle nuove navi ordinate, la compagnia genovese riposiziona Costa Victoria nel Mediterraneo e annuncia la vendita di Costa neoClassica. Costa Victoria navigherà tra le Baleari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione