La città del futuro? Verrà costruita nel 2020 nel bel mezzo dell’Oceano Indiano

Si tratta di un vero e proprio esperimento sociale che "andrà in scena" su un arcipelago artificiale dell'Oceano Indiano

28 novembre 2017 | di Paolo Bellosta
Progetto Oceano Indiano
La città del futuro verrà davvero costruita in mezzo all'Oceano Indiano?

Sembra quasi la trama di un film fantascientifico ma in realtà, dietro a tutto, c’è un vero e proprio progetto. Costruire la città del futuro in mezzo all’Oceano Indiano può sembrare un qualcosa di impensabile ma a volte la realtà supera di gran lunga la fantasia.

A essere onesti anche noi nutriamo molti dubbi riguardo alla realizzazione di  questo insolito insediamento urbano. Anzi, da un certo punto di vista, ci auguriamo che non si concretizzi perché onestamente ci pare un qualcosa di insensato e immorale, un gesto contro natura. Un delirio di onnipotenza della specie umana che, non contenta di aver devastato la Terra, ora prova a completare la sua opera. Adesso, però, proviamo a capire meglio il senso, se un senso esiste, di questo strano progetto.

L’Oceano Indiano ospiterà la città del futuro: di che cosa si tratta?

L’idea porta la firma del Seasteading Instituteun’organizzazione che lavora a questa “grandiosa” idea dal 2008. Negli ultimi mesi sono stati fatti importanti passi avanti che hanno permesso di siglare un accordo con il governo della Polinesia Francese. E’ stato creato un prototipo a grandezza naturale che, se tutto andrà bene, sarà sviluppato entro il 2040, per un costo complessivo di 167 miliardi di dollari. Ma, vi chiederete voi, perché costruire quella che è stata definita “città nel futuro” nel bel mezzo dell’Oceano Indiano?

Si tratta di un esperimento sociale. L’obiettivo è costituire un nuovo insediamento urbano privo di vincoli politici dove sarà possibile riscrivere le regole della convivenza sociale. L’uomo si vuole mettere a giocare e vuole provare a scimmiottare il ruolo del Creatore onnipotente, il senso sembra essere questo.

Chiudiamo con qualche dettaglio in più su questa fantomatica città del futuro localizzata nell’Oceano Indiano: questo insediamento cittadino conterà circa una dozzina di strutture e i suoi abitanti useranno una moneta virtuale per ogni necessità. Un’idea interessante, curiosa, stimolante e avveniristica, noi però ne faremmo volentieri a meno.

Fonti pezzo e foto: www.tgcom24.mediaset.it

Paolo Bellosta

 

Argomenti: ,

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 commento

  1. Franco ha detto:

    E noi ad arrovellarci su un misero ponte sullo Stretto. Adesso chi lo ferma più quello là ?

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione