Navi più “green” a La Spezia. Anche MSC Crociere aderisce al memorandum “Golfo dei Poeti”

La compagnia crocieristica genovese ha aderito al memorandum per migliorare l’impatto ambientale nel porto di La Spezia, uno dei principali della compagnia

23 Ottobre 2019 | di Giuseppe Orrù
La Spezia
La Spezia

Lo scalo nel porto di La Spezia sarà più ecosostenibile per le navi di MSC Crociere. La compagnia crocieristica genovese, infatti, ha aderito al memorandum “Golfo dei Poeti” adottato nel porto della Spezia, con l’obiettivo di migliorare l’impatto ambientale delle navi da crociera.

MSC Crociere è da sempre all’avanguardia sul fronte della sostenibilità – ricorda Michele Francioni, senior vice president di MSC Cruises – e dispone di una delle flotte più giovani e innovative al mondo, anche dal punto di vista della tecnologia ambientale disponibile a bordo. La firma di questo importante accordo testimonia l’impegno forte, costante e determinato della nostra compagnia per il continuo miglioramento dell’impatto ecologico delle proprie attività, sia in mare che a terra“.

Grazie all’adozione di tecnologie all’avanguardia – spiega Francioni – negli ultimi 10 anni abbiamo ridotto di quasi il 30% le emissioni per passeggero di anidride carbonica della nostra flotta e quest’anno diminuiremo del 43%, rispetto al 2018, le emissioni di anidride solforosa“.

“Con l’entrata in servizio  delle cinque nuove navi alimentate a LNG, che hanno richiesto investimenti per oltre 5 miliardi di euro, le emissioni di ossido di zolfo – sottolinea il senior vice president di MSC Cruises – verranno tagliate del 98% e quelle di ossido di azoto dell’85%. Infine, grazie alla presenza di un sistema di elettrificazione da terra su tutte le nostre navi più recenti, nei porti che avranno adottato la tecnologia del cold ironing sarà possibile ridurre l’impatto ambientale praticamente a zero“.

La Spezia rappresenta uno dei porti principali di MSC Crociere in Italia, dove negli ultimi anni la compagnia ha intensificato in misura crescente la propria presenza. Nel 2019 ha movimentato in città circa 152mila crocieristi, un dato in crescita del 35% rispetto al 2018.

In Liguria, complessivamente, la compagnia movimenterà quest’anno oltre 1,25 milioni di crocieristi, circa un terzo dei passeggeri movimentati in tutta Italia, confermando così il legame privilegiato con una regione in cui l’intero Gruppo MSC impiega oltre 2.500 dipendenti, generando una ricaduta economica pari a circa 1,5 miliardi di euro.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione