Tutela dell’ambiente e sviluppo turistico: una convivenza possibile grazie al Santuario Pelagos

Sabato 9 marzo a Sanremo si terrà il convegno “Santuario Pelagos: un Mare da amare”, organizzato dall’Istituto Tethys, dalla Guardia Costiera e dal Comune di Sanremo

7 marzo 2019 | di Giuseppe Orrù
Sabina Airoldi dell'Istituto Tethys
Sabina Airoldi dell'Istituto Tethys

E’ possibile coniugare la tutela dell’ambiente con lo sviluppo turistico? A questa domanda cercheranno di rispondere i sei relatori che interverranno al convegno che si terrà sabato 9 marzo a Sanremo, nella sala privata del Casinò.

Si tratta di un evento collaterale alla tradizonale manifestazione “Sanremo in Fiore”, riconosciuta con decreto ministeriale tra le più importanti “manifestazioni carnevalesche storiche”. Quest’anno sarà dedicata al Santuario Pelagos, la più ampia zona protetta dell’intero Mediterraneo istituita da Italia, Francia e Principato di Monaco per tutelare i cetacei del Mare Nostrum. Il tema sarà infatti il “Santuario Pelagos: un Mare da amare“, a cui saranno ispirati i carri fioriti allestiti da 14 diversi Comuni dell’imperiese.

Il convegno, organizzato dall’Istituto Tethys onlus, dalla Guardia Costiera e dal Comune di Sanremo, rappresenta una preziosa occasione di confronto sui temi della sostenibilità ambientale. L’obiettivo è promuovere un turismo consapevole, rispettoso e destagionalizzato che contribuisca alla salvaguardia delle risorse ambientali. I relatori porteranno infatti le loro esperienze personali ed esempi concreti sull’importanza della tutela dell’ambiente, sottolineando il valore aggiunto che costitusce anche per il turismo.

Tema centrale del convegno sarà il Santuario Pelagos e i cetacei che lo popolano, uno straordinario e fragile patrimonio naturale che rappresenta una risorsa per il territorio e un importante volano per il turismo. All’incontro sono stati invitati gli oltre cento sindaci dei Comuni rivieraschi che hanno firmato la Carta di partenariato con il Santuario Pelagos, le associazioni di categoria e gli altri stakeholder del mare.

PROGRAMMA

ore 15.00 Saluti istituzionali

ore 15.30 Apertura del convegno: ammiraglio Giovanni Pettorino, Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto

Interventi:

Ammiraglio Aurelio Caligiore, Capo Reparto Ambientale Marino del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera: Il Santuario dei cetacei e la rete dei Comuni italiani aderenti alla Carta di Partenariato dell’Accordo “Pelagos”

Grammenos Mastrojeni, coordinatore per l’Ambiente della Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri. Diplomatico, docente e scrittore: Sostenibile conviene!

Maria Paola Profumo: presidente dell’AMMM-Mediterranean Maritime Museums Association: Mare e sostenibilità ambientale e culturale: dal landscape al seascape

Marco Katzemberger, albergatore, presidente Qualità Parco del Parco Naturale Adamello Brenta (PNAB), consigliere di Federparchi: Tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile per il turismo di domani

Stefano Donati, direttore Ente Parco Nazionale del Vesuvio: La gestione sostenibile della fascia costiera: buone pratiche dall’esperienza dell’area marina protetta delle Isole Egadi

Sabina Airoldi, responsabile delle ricerche dell’Istituto Tethys nel Santuario Pelagos: I cetacei del Santuario Pelagos, uno straordinario patrimonio naturale e un’importante risorsa per il territorio

Modera Sara Moraca, giornalista scientifica

Dibattito

Ore 17.40 Conclusioni e chiusura a cura dell’ammiraglio Giovanni Pettorino.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione