Coronavirus, in isolamento a Genova il traghetto Rhapsody di Gnv con 50 marittimi a bordo

Positivo al test un passeggero sbarcato il 27 febbraio in Tunisia. Il traghetto ora si trova alle Riparazioni Navali, dove era comunque previsto un periodo di sosta per lavori di manutenzione

4 Marzo 2020 | di Giuseppe Orrù
Il traghetto Rhapsody di Gnv alle Riparazioni Navali di Genova
Il traghetto Rhapsody di Gnv alle Riparazioni Navali di Genova

Il traghetto Rhapsody della compagnia Grandi Navi Veloci è in isolamento nell’area della Riparazioni Navali di Genova, con a bordo una cinquantina di marittimi. Si tratta di una misura precauzionale, dopo che l’Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera del Ministero della Salute ha comunicato alla Capitaneria di Porto del capoluogo ligure che un passeggero sbarcato lo scorso 27 febbraio nel porto di La Goulette, in Tunisia, è risultato positivo al Coronavirus il 2 marzo.

Per i 50 marittimi a bordo della nave, che ha poi raggiunto il porto di Genova dove doveva essere sottoposta a lavori di manutenzione, è quindi scattato l’isolamento in attesa che finiscano i controlli di rito. Per il momento, nessun caso di Coronavirus è stato finora rilevato tra i membri dell’equipaggio, come ha spiegato la compagnia di navigazione genovese, sottolineando che “la persona che a Tunisi è risultata positiva al test da coronavirus ha effettuato l’esame solo alcuni giorni dopo l’arrivo in Tunisia“.

La nave – prosegue la nota di Gnv – che, come pianificato da tempo, è attualmente in sosta per lavori di manutenzione, non è in quarantena, in quanto non vi sono casi effettivamente rilevati a bordo. Tuttavia al fine di garantire l’isolamento con sorveglianza attiva dei marittimi domiciliati è stato temporaneamente inibito l’accesso a terzi“.

Non risultano al momento – si legge ancora nella nota della compagnia – segnalazioni di alcun tipo da parte dell’equipaggio e c’è un costante monitoraggio, in collaborazione con le autorità preposte. La compagnia ha da tempo costituito un apposito comitato interno di coordinamento per garantire la più efficace e tempestiva implementazione delle misure di prevenzione disposte e raccomandate dalle autorità competenti“.

A tutela della salute dei propri passeggeri, la compagnia – conclude la nota di Gnv – ha da tempo attivato una serie di misure che comprendono un rafforzamento delle attività già previste di sanificazione e igienizzazione delle navi, la diffusione a bordo delle informazioni previste dalle autorità sanitarie in materia di prevenzione e l’introduzione di uno screening prima della partenza delle condizioni di temperatura dei passeggeri, anche nei casi in cui questo non sia previsto dalle singole autorità portuali“.

Il traghetto Rhapsody è arrivato a Genova nella serata di martedì 3 marzo. Si è scoperto che, tra i passeggeri che avevano viaggiato a bordo della nave nei giorni scorsi, c’era anche una persona che il 2 marzo è stata trovata positiva al test del Coronavirus. Nella prefettura di Genova, intanto, si è riunito un tavolo tecnico alla presenza delle autorità sanitarie della Regione Liguria e del Ministero della Salute.

Sono state con immediatezza già avviate – spiega la prefettura del capoluogo ligure – le consuete misure di autoisolamento dei soggetti presenti sulla nave che hanno avuto contatti diretti con la persona positiva al coronavirus. Le misure sanitarie necessarie per assicurare l’efficace contenimento della possibilità di contagio sono in corso di ulteriore definizione“, conclude la nota.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione