Crolla la strada provinciale per Portofino: isolato il borgo più famoso al mondo – FOTO

Il borgo di Portofino conta i danni lasciati dal maltempo. A Rapallo porto distrutto. In ginocchio tutto il Tigullio.

30 ottobre 2018 | di Elisa Teja

Portofino è stata pesantemente danneggiata dai violentissimi temporali e dalla mareggiata del 29 ottobre: la strada provinciale 227 per raggiungere il borgo è distrutta. Portofino è, di fatto, isolata. La violenza delle onde si è abbattuta con incredibile forza sulla strada panoramica che collega Santa Margherita Ligure con il borgo più rinomato al mondo, provocando un’enorme voragine che ha lettertalmente inghiottito la carreggiata e i marciapiedi.

“Non si è mai vista una cosa simile. Il mare è stato una furia, qualcosa di incredibile”, ha dichiarato il sindaco Matteo Viacava, che per tutta la notte ha gestito l’emergenza, coadiuvato da numerosi residenti. La strada provinciale per Portofino, dunque, non esiste più e il borgo, in questo momento, è isolato e raggiungibile solo via mare, qualora le condizioni lo permettano.

Lo stesso sindaco Viacava è stato impegnato anche nello spegnimento di un incendio che ha visto coinvolte alcune sale della locale Capitaneria di Porto. Tutta Portofino, tutti i ragazzi del paese si sono tirati sù le maniche dividendosi tra la piazza, i moli e la 227 per prestare aiuto dove serviva. “Non sono il sindaco di Portofino -ha sottolineato il primo cittadino- sono un portofinese e sono fiero e orgoglioso di esserlo perché tutti insieme ci siamo uniti e per davvero abbiamo evitato il peggio”.

Anche nel resto del Tigullio, purtroppo, la situazione non è migliore.

Rapallo si è svegliata con il porto completamente distrutto. Nella notte è crollata del tutto la diga foranea (il muro esterno al porto) in cemento armato. Lunedì pomeriggio si erano sgretolati i primi quaranta metri. Numerosi gli yacht danneggiati, tra cui il “Suegno” di Pier Silvio Berlusconi.

AncheZoagli, in seguito alla  fortissima mareggiata, è devastata”. A riferirlo è stato il sindaco della nota località balneare, Franco Rocca. “La passeggiata a mare -ha aggiunto- non c’è più, è stata divelta. I negozi e le attività commerciali sono distrutti”.

Sott’acqua anche il centro storico di Chiavari, in particolare via Vittorio Veneto e via Rivarola, mentre l’Entella è uscito dagli argini nella zona della pista ciclabile. Le raffiche di vento sono arrivate a superare i cento chilometri all’ora, decine gli alberi caduti e la circolazione bloccata su alcune strade per permettere la rimozione dei detriti.

 

 

Elisa Teja

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione