Fuoribordo 2 tempi oltre i 750 cc, la patente nautica può aspettare

Ucina è riuscita a ottenere dal Governo il rinvio della norma che prevedeva l’obbligo della patente per questo tipo di motori. Selva: “La stagione di diportisti e aziende è salva”

26 luglio 2018 | di Giuseppe Orrù
Motori fuoribordo
Motori fuoribordo

Nuova vittoria di Ucina Confindustria Nautica a Roma, nei palazzi del Governo. Ucina è infatti riuscita a ottenere il rinvio della norma che prevedeva l’obbligo della patente nautica per i motori a 2 tempi, con cilindrata superiore ai 750 cc. Al momento la norma è rinviata a gennaio 2019. Nel frattempo le associazioni di categoria avranno modo di approfondire altri spunti tecnici per arrivare alla versione migliore del testo di legge.

La richiesta di modifica dell’art. 39 del Codice della Nautica (decreto legislativo 18 luglio 2005, n. 171) è stata accolta dal Governo e inserita nel cosiddetto decreto Milleproroghe, con efficacia dal 26 luglio 2018. In questo modo sono differiti gli effetti della norma, introdotta con la riforma del Codice della Nautica (decreto legislativo 229/2017), che prevedeva la patente nautica per i motori fuoribordo 2 tempi a iniezione diretta con cilindrata superiore ai 750 cc, anche se di potenza inferiore ai 40 hp.

Il Codice della Nautica stabilisce un doppio requisito per la guida senza patente di piccole unità: una potenza comunque inferiore ai 40hp e un tetto alla cilindrata, che varia secondo il tipo di motorizzazione. Alcune tipologie non erano però disciplinate dal vecchio testo, come ad esempio i fuoribordo a 2 tempi iniezione diretta, la cui previsione normativa riguardava i soli modelli a carburazione. Per questo il legislatore ha colmato le lacune esistenti.

“Appena abbiamo avuto informazione da due aziende direttamente interessate che il nuovo limite di cilindrata era punitivo per alcuni modelli già in commercio, ci siamo immediatamente attivati con la forza di tutta la nostra struttura, che ringrazio per il grande lavoro svolto”, ha spiegato il presidente dell’Assemblea Motori di Ucina, Maurizio Selva. “Io stesso -ha aggiunto- sono sceso a Roma in più occasioni per incontrare personalmente i vertici del Ministero dei Trasporti, che hanno prontamente e positivamente reagito alle nostre richieste di intervento. In questo modo è salva la stagione di migliaia di diportisti e di centinaia di aziende di locazione di piccoli natanti”.

Un risultato ottenuto anche grazie al neo sottosegretario ai Trasporti, il genovese Edoardo Rixi, a cui va la gratitudine di Ucina. “Senza l’impegno personale del sottosegretario ai Trasporti, Edoardo Rixi e dell’Ufficio legislativo del Ministero -ha sottolineato soddisfatta la presidente di Ucina, Carla Demarianon avremmo mai potuto sperare di inserire la norma nel decreto Milleproroghe, dandole efficacia immediata e il lavoro svolto dagli uffici della Direzione del Trasporto marittimo per cercare una soluzione sarebbe stato vano, almeno per questa stagione”.

“L’inserimento nel decreto invece -ha concluso la numero uno di Confindustria Nautica- consente di sospendere immediatamente la previsione della patente per questa specifica tipologia di motori fino a gennaio 2019 e ci dà il tempo per ulteriori approfondimenti tecnici”.

 

Giuseppe Orrù

Potrebbe interessarti anche

Eventi e fiere

Salone Nautico di Genova, aperta la prevendita dei biglietti

  • 7 agosto 2018

I biglietti per la 58ª edizione del Salone, che si terrà dal 20 al 25 settembre, possono essere acquistati online e in tutti i punti vendita VivaTicket in Italia. Mancano 45 giorni al via del boat show più visitato del Mediterraneo

Cronaca

Nuova Darsena: il 60% ad Amico e il 40% a Ucina. Gli armatori e FIV: “Dove andremo ora?”

  • 4 agosto 2018

Il Comitato di Gestione dell’AdSP Mar Ligure Occidentale ha votato all’unanimità l’assegnazione delle aree della Nuova Darsena in concessione a “I Saloni Nautici” (che perde il 60% dei suoi spazi) e alla Amico &Co, che si spartiranno gli spazi a terra e a mare. Gli armatori vogliono vederci chiaro e formano un gruppo a sostegno di Ucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione