Le prime auto a Portofino dopo la mareggiata: il video del passaggio sulla passerella

Sopralluogo al cantiere della Cervara, sulla Sp 227 tra Santa Margherita Ligure e Portofino. Viaggio a bordo dell’auto della polizia locale di Portofino: le auto dalla Cervara arrivano a Paraggi per la prima volta

16 febbraio 2019 | di Giuseppe Orrù
Il primo passaggio in auto sulla passerella della Cervara
Il primo passaggio in auto sulla passerella della Cervara

Stiamo andando a Portofino di nuovo in macchina“. Nelle parole del sindaco di Rapèallo e vice sindaco della Città Metropolitana di Genova, Carlo Bagnasco, tutta la sua soddisfazione. Bagnasco è alla guida della prima vettura che sabato 16 febbraio, durante il sopralluogo con tecnici e rappresentanti delle istituzioni, ha attraversato la passerella della Cervara, da Santa Margherita Ligure, in direzione Portofino.

La sua è la prima auto che raggiunge il borgo dopo la devastante mareggiata del 29 ottobre scorso, che ha distrutto anche la strada 227, isolando di fatto il borgo più famoso del mondo. Nelle immagini girate da Bagnasco e dal Comune di Portofino, il primo transito delle vetture, quasi a pelo d’acqua, nel cantiere che entro Pasqua restituirà una corsia della strada 227, con passaggio a senso unico alternato, per poi aprire la strada a due corsie entro l’estate.

Salite con noi a bordo dell’auto “Pattuglia 01” della polizia locale di Portofino, per assistere ad un piccolo grande traguardo per tutto il Tigullio: le auto dalla Cervara arrivano a Paraggi per la prima volta. Nel video del transito (alcuni spezzoni sono a velocità aumentata) è anche possibile osservare lo stato di avanzamento lavori.

La passerella, comunque, rimane ancora chiusa alle auto dei cittadini. Viene utilizzata dai veicoli soltanto per motivi di servizio o di urgenza. Come successo poco dopo il sopralluogo. Appena aperta la strada per Paraggi, ecco rendersi necessario il primo intervento dei vigili del fuoco. Per fortuna, non è stato nulla di grave: soltanto l’allagamento di un magazzino. Ma grazie al ripristino del passaggio carrabile, i primi mezzi di soccorso hanno potuto raggiungere rapidamente la destinazione.

Siamo in anticipo sulla tabella di marcia e poter tornare a percorrere la strada a bordo di un’auto, dopo tutto quello che è successo, è stata un’emozione vera -ha detto il sindaco di Portofino, Matteo Viacava. Grazie alla Regione, alla Città Metropolitana e alle squadre di operai che lavorano senza sosta sulla provinciale 227”.

La strada per Portofino è ancora un metro sotto la quota originale, “ma i lavori -ha sottolineato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti sono in anticipo rispetto alla tabella di marcia“.

Grazie alla scelta progettuale che ha optato per un riempimento massivo dei vuoti sotto la sede stradale, lasciati dalla roccia irregolare sulla quale era costruita, che lasciava troppo spazio all’azione erosiva del mare. La scelta di realizzare i riempimenti con grosse pietre e cemento ha accelerato l’operazione e in questi giorni è stato portato a termine il consolidamento che difenderà l’opera da un’eccessiva erosione e dalla violenza di mareggiate eccezionali, come quella che ha causato l’interruzione a fine ottobre.

Si procederà con il rifacimento del muro a monte e con il recupero del passaggio pedonale, la cui larghezza è attualmente compresa nella strada di cantiere. Una volta recuperata la quota originaria, comincerà la posa dei sottoservizi che procederà parallelamente al ripristino del manto stradale, senza interruzioni e interferenze.

 

Immagini video: Carlo Bagnasco e Comune di Portofino

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione