Lo Yacht Club Italiano veleggia verso la nuova dirigenza. In corsa anche Tronchetti Provera e Zegna?

Nomi eccellenti tra i candidati in corsa per entrare a far parte del nuovo board che dal 2020 gestirà uno dei club più esclusivi e antichi di tutto il Mediterraneo

7 ottobre 2019 | di Giuseppe Orrù
La sede dello Yacht Club Italiano
La sede dello Yacht Club Italiano

Grandi nomi del mondo dell’imprenditoria e della vela, campioni e businessman. Allo Yacht Club Italiano di Genova, il più antico ed esclusivo club velico del Mediterraneo, è iniziata la corsa verso le prossime elezioni che porteranno all’insediamento del nuovo consiglio di amministrazione, a gennaio 2020.

Venerdì 4 ottobre è scaduto il termine per depositare le candidature. Nelle prossime settimane una commissione si riunirà per valutare e approvare il nome di ogni candidato, salvo impedimenti (improbabili) che potrebbero escluderlo dalla corsa alla dirigenza.

Terminata questa fase, i nomi dei candidati verranno presentati a tutti i soci dello Yacht Club Italiano, che avranno un certo lasso di tempo per votare, facendo pervenire la loro preferenza via lettera o di persona, comunque con varie possibilità. Tutte le “schede” con le preferenze verranno raccolte e il 6 dicembre ci sarà lo spoglio dei voti. Per l’insediamento del nuovo direttivo, bisognerà però aspettare gennaio del prossimo anno.

Tra i candidati alla dirigenza dello YCI dovrebbe esserci anche l’ex storico presidente Carlo Croce, sconfitto alle ultime elezioni dall’attuale presidente Nicolò Reggio (che non dovrebbe ripresentarsi). Secondo indiscrezioni, a sostenere Carlo Croce ci sarebbe una lista composta da una quindicina di nomi, tra cui spiccherebbero alcuni big dell’imprenditoria e della vela. A dar manforte a Croce, infatti, ci sarebbero Marco Tronchetti Provera, Ceo di Pirelli, Paolo Zegna, a capo della Ermenegildo Zegna, oltre a Francesco De Angelis, che fu skipper di Luna Rossa.

Un’altra lista dovrebbe essere invece formata dal gruppo dirigente uscente ma, sempre secondo indiscrezioni, non dovrebbe contemplare il presidente Reggio. A breve la “parola” spetterà ai soci, chiamati ad esprimere il proprio voto.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione