Mareggiata, a Rapallo l’incubo è finito: rimossi gli ultimi 2 relitti dalla scogliera del lungomare

La cittadina del Tigullio ha vinto la sua scommessa: via tutti gli yacht devastati dalla mareggiata entro Pasqua. Le immagini delle ultime operazioni

19 aprile 2019 | di Giuseppe Orrù
L'ultimo relitto, rimosso con un
L'ultimo relitto, rimosso con un "ragno meccanico"

Telefonini alzati, gente assiepata dietro le transenne in una mattinata dal clima quasi estivo. In acqua detriti, pontoni e gru in azione e il rumore del legno e della resina stritolati dal “ragno meccanico”. A Rapallo l’incubo è finito. Nella mattinata di venerdì 19 aprile sono stati rimossi gli ultimi due relitti finiti sulla scogliera della passeggiata del lungomare.

Si archivia così uno degli effetti più “visibili” della devastazione della mareggiata dello scorso 29 ottobre: gli yacht finiti alla deriva e sulla passeggiata dopo aver rotto gli ormeggi per la forza del vento.

Missione compiuta“, gioisce il sindaco Carlo Bagnasco, che aveva promesso di restituire la città e il suo porto a residenti e turisti entro Pasqua. E così è stato. Il porto Carlo Riva ora è libero da relitti. In questi giorni ci saranno i lavori di pulizia della scogliera dai resti degli scafi che si erano incagliati e nelle prossime settimane inizierà il ripascimento delle spiagge.

Per rimuovere il penultimo yacht, un San Lorenzo 86, è stato utilizzato il pontone di Oromare con le fasce che hanno imbragato lo scafo. Ma per l’ultima imbarcazione, spezzata in più parti, si è dovuto provvedere con il “ragno meccanico” che ha dovuto raccogliere i vari pezzi per issarli a bordo del pontone, prima del trasporto finale, verso il loro smaltimento.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione