Portofino anticipa i tempi: la nuova strada sarà inaugurata il 6 aprile

La strada che collega Santa Margherita Ligure a Portofino, distrutta dalla mareggiata del 29 ottobre, sarà aperta con due settimane di anticipo rispetto al previsto. Già da domenica 7 aprile potranno transitare le auto

15 marzo 2019 | di Giuseppe Orrù
La nuova strada per Portofino
La nuova strada per Portofino

Verrà inaugurata con una grande festa sabato 6 aprile e aperta al traffico domenica 7 aprile, la strada provinciale 227 che collega Santa Margherita Ligure a Portofino, che era stata chiusa lo scorso 29 ottobre dopo la terribile mareggiata che ne aveva fatto crollare diversi tratti, isolando il borgo marinaro più famoso del mondo.

In poco più di cinque mesi, con due settimane di anticipo sui ponti di Pasqua che segnano l’inizio della stagione turistica, Portofino tornerà quindi alla normalità. Sarà una grande festa di popolo a segnare questo momento storico per il Tigullio. Un successo che sarà celebrato già sabato 23 marzo, a Courmayeur, location esclusiva scelta per presentare la stagione estiva della Liguria.

Concluderemo i lavori con quindici giorni d’anticipo -ha spiegato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti rispetto a quanto avevamo annunciato alla consegna del cantiere. E questo nel panorama di un Paese in cui si sta discutendo di un decreto per sbloccare infrastrutture che restano altrimenti ferme“.

Questa volta la politica -ha sottolineato il governatore ligure- ha mostrato il meglio di sé, come dovrebbe succedere sempre. Portofino, che è sempre stato il simbolo della bellezza di questa terra, da adesso diventerà anche il simbolo della rinascita e della tenacia dei liguri. Per conoscere tutti i dettagli della riapertura, compresi quelli della grande festa, vi aspettiamo sabato 23 marzo a Courmayeur alla presentazione della stagione estiva della Liguria e del Tigullio“.

A finanziare i lavori sono stati la Regione Liguria ed il governo. “Siamo davanti ad uno straordinario risultato -ha dichiarato l’assessore regionale alla Protezione Civile Giacomo Raul Giampedroneottenuto grazie alla collaborazione istituzionale di tutti gli enti coinvolti, dalla Città Metropolitana di Genova e dai Comuni al Dipartimento nazionale di Protezione civile, dalla Regione Liguria che ha finanziato l’intervento al 50%, al Governo che messo l’altro 50%. Tutti insieme abbiamo raggiunto un obiettivo impensabile considerando che la strada era completamente distrutta“.

La riapertura della strada provinciale 227 era prevista inizialmente per il ponte di Pasqua, quindi per domenica 21 aprile, ma i tempi sono stati accorciati. Tra i più soddisfatti, ovviamente, il primo cittadino di Portofino, che invita tutti all’inaugurazione di sabato 6 aprile. “Sarà un momento storico per Portofino -ha detto il sindaco Matteo Viacava che ha vissuto questi mesi in isolamento con grande difficoltà. Proprio per questo stiamo pensando ad una grande festa che coinvolga tutti gli abitanti e i turisti che vorranno venire. Portofino è pronta per tornare alla vita normale“.

Dall’altra parte della strada Santa Margherita Ligure. “La riapertura del collegamento di Paraggi e Portofino -ha detto il sindaco di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni è una grande festa, per restituire la normalità a residenti e operatori commerciali e imprenditoriali, per poter far vivere pienamente agli ospiti le bellezze del nostro territorio e per dimostrare al mondo l’efficienza delle istituzioni liguri, provinciali, locali“.

 

Giuseppe Orrù

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione