Raddrizzato il Suegno. Ecco come sarà rimosso lo yacht di Pier Silvio Berlusconi dal porto di Rapallo

Al porto Carlo Riva di Rapallo si lavora da giorni per spostare il relitto dello yacht Suegno, che giaceva sul fondale inclinato di 51°. Nei prossimi giorni verrà issato su una chiatta e portato a Genova

28 febbraio 2019 | di Giuseppe Orrù
Lo yacht Suegno dopo il raddrizzamento
Lo yacht Suegno dopo il raddrizzamento

Il m/y Suegno è stato raddrizzato. Lo yacht di Pier Silvio Berlusconi dallo scorso 29 ottobre, giorno della devastante mareggiata, giaceva al centro del porto Carlo Riva di Rapallo, adagiato sul fondale, con un’inclinazione di 51° a sinistra.

Le operazioni di rimozione sono iniziate alcuni giorni fa, come vi abbiamo raccontato in questo servizio. Nelle scorse ore, l’imbarcazione, un Custom Line lungo 37 metri, è stata raddrizzata, grazie ad un complesso sistema di ganci e trazioni e a due pontoni che hanno riportato la chiglia perpendicolare al fondale. Prima di procedere, è stato necessario livellare il fondo del porto di Rapallo, garantendo una zona di manovra con almeno 3 metri di profondità, dato che il Suegno ha un pescaggio di 2,5 metri.

Ora inizia la fase più delicata delle operazioni. Bisognerà issare il relitto, di cui è stata dichiarata la perdita totale, a bordo di una chiatta, che lo trasporterà poi a Genova. L’operazione dovrebbe avvenire martedì o mercoledì. I tecnici che stanno lavorando allo spostamento del relitto dovranno fare i conti con il rischio che lo scafo, che non è di certo in ottime condizioni, si spezzi in due o più parti durante il sollevamento.

Nel video prodotto da Drafinsub, l’azienda genovese che sta collaborando alle operazioni di recupero, è possibile vedere tutte le fasi dell’intervento, che ha richiesto giorni di progettazione e giorni di lavoro sopra e sotto l’acqua.

Intanto Pier Silvio Berlusconi non si è fatto cogliere impreparato dall’arrivo, ormai imminente, della nuova stagione balneare. Pochi giorni fa è stata varata la nuova ammiraglia del figlio dell’ex premier: si tratta di un Codecasa 43 FB di 43 metri, in costruzione dal 2017. Sei metri in più di lunghezza del Suegno, che ormai è irrecuperabile.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione