Incendio devasta la nuova sede dell’Autorità portuale di Savona. Le immagini esclusive di LN

Le fiamme si sono propagate all’interno degli uffici. Sul posto decine di vigili del fuoco da Savona, Genova e Imperia, che non sono ancora riusciti a domare le fiamme. Evacuato tutto il personale; non ci sono feriti. Le cause sono ancora da accertare

23 ottobre 2018 | di Giuseppe Orrù
Incendio al palazzo dell'Autorità portuale di Savona
Incendio al palazzo dell'Autorità portuale di Savona

Inferno a Savona. Un maxi incendio ha devastato la nuova sede dell’Autorità portuale della città ligure. Le fiamme sono divampate intorno all’ora di pranzo all’interno degli uffici e, in pochi minuti, hanno invaso tutto il palazzo, dal primo all’ultimo piano.

Il calore del rogo sta continuando a causare esplosioni di vetri e la caduta a terra di pannelli infuocati. Questo ha fatto sì che le fiamme si propagassero anche all’esterno, avvolgendo tutto l’edificio, di cui, in alcune parti, è rimasto soltanto lo scheletro. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Savona e sono stati inviati rinforzi anche dai comandi provinciali di Genova e Imperia. È presente anche un’ambulanza del 118 ma al momento non si registrano feriti o persone intossicate dal fumo.

I 40 dipendenti dell’Autorità portuale di Savona, che si trovavano all’interno dell’edificio quando è scoppiato il rogo, sono stati evacuati e nessuna persona è rimasta intrappolata dentro gli uffici, come confermato dall’Autorità portuale stessa, che poco dopo le 15 ha annunciato che tutti erano riusciti a mettersi in salvo.

Al momento sono ancora da accertare le cause dell’incendio, che pare si sia originato all’interno dell’edificio. Le fiamme stanno causando un’enorme colonna di fumo nero, visibile a chilometri di distanza. Per motivi di sicurezza tutta la zona è stata sgomberata ed è presidiata da carabinieri e polizia. Sono state fatte allontanare anche tutte le auto in sosta nelle vie adiacenti al rogo e nei posteggi riservati ai portuali.

Ecco le immagini esclusive di Liguria Nautica, fornite dai tecnici di Clever Sinergy, che si trovavano a bordo di uno yacht di un loro cliente ormeggiato ai cantieri W. Service.

 

Giuseppe Orrù

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 commento

  1. Fabio ha detto:

    Eclatante e ulteriore esempio di incuria relativamente alle strutture pubbliche, pagate dalla comunità.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione