Seamuster, la piattaforma professionale dedicata alla nautica diventa social

Per mettere in contatto cantieri e fornitori Seamuster ha deciso di approfittare della funzione messaggistica dei social network

5 marzo 2018 | di Chiara Biffoni
Seamuster.com piattaforma nautica
Team Seamuster

Seamuster.com, piattaforma professionale B2B dedicata al mondo della nautica internazionale e finalizzata ad agevolare l’incontro tra cantieri e fornitori, si evolve con nuove funzionalità, diventa “Social” e attira i grandi nomi della cantieristica italiana.

Prestigiosi cantieri come Baglietto e Lusben per il Refit & Repair d’eccellenza nonchè aziende di fama internazionale nel settore dell’accessoristica di alta gamma come Sambonet e Cantalupi Lighting sono, infatti, entrate a far parte della piattaforma.

Per facilitare il contatto con persone difficilmente raggiungibili con metodi tradizionali (telefono, email, etc.) il portale ha assunto una veste più “Social” attraverso una funzionalità di messaggistica molto semplice che permette il contatto diretto con l’interlocutore desiderato.

Il sistema è simile a quello già sviluppato da altre piattaforme social in altri ambiti con la differenza che, all’interno di Seamuster, ci si confronta con operatori selezionati dello stesso settore e con le stesse esigenze.

Un po’ come avviene in un club di amici, una sorta di community d’elite all’interno della quale è possibile scambiare opinioni, sollevare problematiche inerenti il proprio business, far conoscere il proprio marchio, diffondere nuove tecnologie e agevolare il reperimento di informazioni industriali riguardanti il settore nautico o la concorrenza.

L’obiettivo degli sviluppatori di Seamuster.com è quello di coinvolgere le aziende della filiera nautica e gli addetti ai lavori spingendoli ad iscriversi alla piattaforma, a conoscerla ed a sfruttarne le potenzialità.

Ad oggi sono presenti sulla piattaforma oltre 110 aziende tra cantieri navali, fornitori, comandanti e surveyors. Il network sta quindi crescendo e a breve il portale sarà tradotto anche in lingua italiana L’innovativa start-up sta inoltre per fare il suo ingresso all’interno dell’associazione di categoria “Nautica Italiana”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione