Via libera al nuovo progetto del porto di Rapallo: 38 milioni di euro per ricostruire la diga e mettere in sicurezza la città

Il consiglio comunale di Rapallo ha approvato l’atto per il rifacimento delle opere di messa in sicurezza dell’abitato e dell’area portuale dopo la mareggiata del 29 ottobre 2018

23 Dicembre 2020 | di Giuseppe Orrù
Rapallo, il porto devastato dalla mareggiata
Rapallo, il porto devastato dalla mareggiata

Il 2020 di Rapallo si chiude con un importante passo avanti nell’iter che porterà alla ricostruzione del porto turistico, devastato dalla mareggiata del 29 ottobre 2018.

Il consiglio comunale ha infatti approvato la pratica relativa all’atto suppletivo (si tratta di un documento contrattuale integrativo) alla concessione demaniale marittima 1666/1971, riferito alla “realizzazione delle opere di messa in sicurezza per la difesa del centro abitato e dell’area portuale”, ponendo così le basi per l’opera più costosa dal dopoguerra a oggi per la città ligure. L’importo dei lavori, infatti, ammonta a 38 milioni di euro.

L’opera principale è la messa in sicurezza dell’abitato, grazie al rifacimento della diga portuale. Inoltre è previsto un innalzamento della quota di banchina rispetto al passato: la quota di sommità è stata individuata in base a calcoli specifici sui movimenti ondosi, anche a fronte di quanto accaduto durante lo straordinario evento meteomarino del 2018.

Nell’atto suppletivo sono comprese non solo la Porto Turistico di Rapallo, società concessionaria, ma anche la Bizzi & Partners, società ausiliaria che farà da garante. “Sono davvero soddisfatto – ha commentato il sindaco di Rapallo, Carlo Bagnascoperchè il passaggio in consiglio comunale era determinante per poter partire con la realizzazione degli interventi di messa in sicurezza in tempi brevi, ovviamente nel rispetto di tempi tecnici e normative. La pratica è senza dubbio la più complessa che l’amministrazione comunale abbia affrontato tra il primo e il secondo quinquennio di mandato“.

Sin dal giorno dopo la mareggiata, Rapallo non si è mai fermata e si è messa subito al lavoro per ripristinare il suo porto e la sua passeggiata a mare. L’approvazione formale di questo intervento segna però un importante ulteriore passo in avanti. “Il via libera ai lavori di rifacimento del porto – ha sottolineato il primo cittadino – in un momento difficile come quello che stiamo vivendo a causa della pandemia, è uno sguardo al futuro e una luce che rasserena, a partire dai lavoratori del porto e dell’indotto“.

Bizzi & Partners Development è una società immobiliare globale, fondata nel 2000 da Davide Bizzi, specializzata nello sviluppo di proprietà commerciali e residenziali di prim’ordine in Europa e in America. L’azienda è guidata da un team esecutivo con decenni di esperienza nello sviluppo immobiliare, inclusi l’acquisizione, il finanziamento, la costruzione e la ristrutturazione di una vasta gamma di proprietà.

Ho trovato da subito in Davide Bizzi – ha affermato il sindaco Bagnasco – un professionista serio e desideroso di procedere quanto prima con la ricostruzione del porto e di investire nella nostra città, in cui ha individuato grandi potenzialità e competitività su più fronti. Sono orgoglioso di tutti i cantieri al momento in essere, l’area portuale e quella ad essa attigua è pronta per una riqualificazione che renderà Rapallo la città più competitiva del Nord Italia sotto più profili nei mesi a venire“.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione