40 anni di lotta in mare e per il mare: presentato a La Spezia il libro su Sea Shepherd

Ripercorre la storia del movimento impegnato dal 1977 nella difesa della fauna ittica e dell'ambiente marino

22 giugno 2018 | di Gregorio Ferrari

In occasione del 40esimo anniversario dalla fondazione della Sea Shepherd, organizzazione senza scopo di lucro nata nel 1977 con l’obiettivo di contribuire alla protezione della fauna ittica e dell’ambiente marino, è stato presentato oggi al Seafuture di La Spezia il libro ufficiale “Sea Shepherd” che ripercorre la storia del movimento ambientalista. Al termine della presentazione, a cui hanno preso parte il capitano Alex Cornellisen, direttore globale di Sea Shepherd, Andrea Morello, direttore Sea di Shepherd Italia e Geert Vons, direttore artistico dell’organizzazione, è intervenuto in collegamento video il fondatore di Sea Shepherd, il leggendario capitano Paul Watson.

40 anni di lotta a tutela della fauna ittica e dell’ambiente marino: il libro con la storia di Sea Shepherd

Sea Shepherd venne fondata nel 1977 dal capitano Paul Watson a Vancouver, in Canada, con un obiettivo ben preciso: proteggere e salvaguardare la fauna di tutti i mari del mondo. Costituito come Sea Shepherd Conservation Society nel 1981, il movimento oggi ha sede in oltre venti Paesi, vanta una flotta di 12 navi (tra cui Brigitte Bardot, un habitué dei nostri porti) e migliaia di volontari sparsi nel mondo.Un grande gruppo che lavora insieme con azioni concrete, a volte ingaggiando dure lotte con le baleniere, per salvare l’ecosistema marino.

Il sostegno costante dei sostenitori ha permesso a Sea Shepherd di spegnere 40 candeline nel 2017 con un record di venticinque campagne in un anno. Dall’Oceano Antartico e dal Golfo di Guinea nell’Africa occidentale al Mar Baltico in Germania e al Golfo del Messico in California, l’equipaggio di Sea Shepherd collabora con le autorità locali per contrastare e disincentivare la pesca illegale, non dichiarata e non regolamentata. Nel suo lungo periodo di attività, i volontari hanno rimosso migliaia di reti da pesca e raccolto prove per condannare i bracconieri.

A terra, i membri del gruppo si sono dedicati alla protezione di nidi di tartarughe marine in via d’estinzione, raccogliendo tonnellate di detriti pericolosi dalle spiagge e dai corsi d’acqua. Un’altra importante iniziativa ha riguardato la denuncia del trasporto illegale di pinne di squalo nel sud-est asiatico. In quarant’anni anni di attività Sea Shepherd ha intrapreso oltre 200 viaggi attraverso gli oceani del mondo per difendere e salvare la vita degli animali marini. Attraverso i testi introduttivi di Paul Watson e Paul Hammarstedt e una serie di immagini, il volume racconta quarant’anni di battaglie e di campagne, di vittorie e di sconfitte di quest’organizzazione conosciuta e rispettata in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione