La Spezia, un sommergibile-museo a Calata Paita

Presentato alla Marina Militare lo studio di fattibilità per la musealizzazione del sommergibile Leonardo Da Vinci

9 ottobre 2017 | di Elisa Teja
ipotesi progetto sommergibile Leonardo Da Vinci
ipotesi per il progetto di musealizzazione del sommergibile Leonardo Da Vinci

A La Spezia è stato presentato lo studio di fattibilità per la musealizzazione del sommergibile Leonardo Da Vinci della Marina Militare, attualmente ormeggiato nella città ligure.

Lo studio -ha dichiarato l’ammiraglio Dino Nascetti, promotore dell’iniziativa- prevede che il battello resti di proprietà della Marina Militare e sia gestito dal Museo Tecnico Navale, diventandone una sorta di ambasciatore presso la Calata Paita, in prossimità del molo crociere. Al momento -ha spiegato Nascetti- sono state studiate sei ipotesi di realizzazione. Altre possibilità di sistemazione presso il complesso base navale e l’arsenale sono state invece scartate per difficoltà tecniche o per l’impossibilità legale dei principali finanziatori di investire risorse all’interno di un’area militare”.

Una delle proposte è stata avanzata dall’Università di Genova e prevede la realizzazione di un anfiteatro intorno al sommergibile, come se si trovasse in uno dei bacini di carenaggio dell’arsenale. Un’altra, più avveniristica, vorrebbe incastonarlo in una ellisse di rampe e scale che lo rendano visibile da ogni prospettiva. “In ogni caso -ha sottolineato l’ammiraglio Nascetti- si intende intervenire in maniera poco incisiva sulla struttura esistente e, anche per l’accesso ai disabili, non dovrebbe essere necessario lo stravolgimento delle strutture interne”.

Per predisporre il progetto, Nascetti, ex presidente di Promostudi, ha riunito un gruppo di lavoro composto da ingegneri, architetti, tecnici specializzati, ufficiali del Museo Navale, ex sommergibilisti, geologi, ufficiali dell’arsenale, dirigenti e tecnici di Fincantieri e dell’Autorità di sistema portuale ed esperti in informatica. Sono oltre 30 complessivamente le persone impegnate nell’iniziativa, i cui sponsor principali sono il Comune della Spezia, l’Autorità di sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, Fincantieri e l’Associazione per il Museo Tecnico Navale.

Per cominciare i lavori si attende ora il via libera dello Stato Maggiore della Marina. L’obiettivo è quello di  completare la musealizzazione del sommergibile Da Vinci entro il 2 maggio 2019, giorno del cinquecentenario della morte del geniale inventore, pittore, ingegnere e scienziato di cui il sottomarino porta il nome.

Elisa Teja

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

Il sottomarino Subo: ecco il kayak per andare sott’acqua VIDEO

  • 24 ottobre 2013

Si tratta di un sottomarino “fai da te” che diventa un kayak all’occorrenza e viceversa, costruito interamente da un kayaker professionista francese; passare dalla superfice alla profondità del mare non è mai stato così facile e tutto a propulsione umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione