Lo storico Cantiere Navale Santamargherita rinasce con Bulldog 88, lo sport explorer wassel totalmente costumizzabile

Bulldog 88 è un'imbarcazione pensata per soddisfare tutte le esigenze dell'armatore

18 luglio 2019 | di Andrea Carozzi

Lo storico marchio Cantiere Navale Santamargherita, fondato nel 1960 a Santa Margherita Ligure da Mario Spertini rinasce con il Bulldog 88, un progetto full custom disegnato da Roberto Curtò che, nonostante la dimensione, vanta un Dna da mega yacht. Il risultato è un’interessante sport explorer vessel dai grandi volumi (130 Grt) completamente customizzabile dall’armatore a seconda delle proprie esigenze.

Bulldog 88, le specifiche

Il Bulldog 88, nella zona notte, può ospitare ben 8 persone in 4 cabine, tutte accessoriate di bagno “en suite”, tra cui anche  una master suite a tutto baglio sul main deck, una vip e due cabine doppie.

Nella zona living, intorno al tavolo da 12 persone, il Bulldog 88 conta su una combinazione di porte scorrevoli che permettono di modulare gli spazi a seconda delle condizioni meteorologiche per regalare all’equipaggio il massimo del comfort durante la navigazione.

A poppa il Bulldog 88 è dotato di una grande beach club a tutta altezza, parzialmente coperto ma equipaggiato di zona prendisole dalla quale è possibile godere appieno del mare a pelo d’acqua, in tutta comodità. Durante la navigazione l’area beach club si trasforma nell’alloggio ideale per tender e altri accessori a servizio degli ospiti di bordo.

Il ponte superiore ospita un’ampia zona living esterna, oltre ad una luminosa lounge, circondata da vetrate con vista a 360 gradi, collegata alla timoneria. Da qui il Bulldog 88 può essere manovrato in maniera agevole, in ogni condizione meteo e in tutta sicurezza. La zona dedicata all’equipaggio è composta da due cabine e due bagni.

Con il Bulldog 88 il Cantiere Navale Santamargherita riparte

Il rilancio del marchio “Cantiere Navale Santamargherita” nasce dall’iniziativa di Ettore Cicchelero, giovane armatore con una grande passione per il mare e le imbarcazioni che ha deciso di riprendere le redini dei cantieri.

Il marchio del Tigullio, che per decenni ha contribuito alla notorietà della nautica da diporto Italiana, riparte dalla storia e dalla filosofia di un tempo, quando le imbarcazioni erano delle opere d’arte sartoriali costruite con estrema cura ed attenzione della qualità del dettaglio, per soddisfare le esigenze dei propri armatori.

L’obiettivo del gruppo di lavoro del Cantiere Navale Santamargherita è quello di riproporre la stessa filosofia e qualità costruttiva di un tempo con il know how delle più moderne tecnologie attuali senza perdere di vista le doti nautiche che hanno sempre contraddistinto gli yacht di Santa Margherita.

Con il Bulldog 88 l’armatore torna protagonista

Il vero punto di forza di questo progetto è il business model, caratterizzato da una gestione finanziaria open book attraverso una piattaforma contabile certificata basata su un modello cost plus, in grado di garantire all’armatore il controllo di tutti i costi di costruzione nei minimi dettagli.

L’armatore torna ad essere il vero protagonista del progetto di realizzazione. Potrà infatti decidere come costruire la propria imbarcazione, se moderna o con un gusto retrò, scegliendo, anche un approccio eco friendly per tutelare l’ ambiente.

Lo scopo del Cantiere Navale Santamargherita è quello di accompagnare l’armatore attraverso un percorso completo che parte dal concepimento di un progetto sartoriale che unisce estetica e funzionalità, sino alla realizzazione di un’opera d’arte unica e strettamente personale.

Bulldog 88 è un progetto ambizioso che vuole riportare il custom di alta qualità come protagonista sulla scena cantieristica italiana ma soprattutto nel mercato internazionale. A questo proposito è stato appena firmato un accordo in central agency con la Engel & Volkers Yachting, che proporrà i progetti del cantiere alla propria clientela mondiale tramite il suo network di agenzie specializzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 commento

  1. Gianfranco Zurlo ha detto:

    Da genovese e uomo di mare mi piangeva il cuore nel vedere un cantiere storico in una insenatura d’incanto in stato di abbandono.
    Complimenti e buon vento…

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione