Ecco Foiler, il primo “flying yacht” al mondo

Presentato in anteprima mondiale al Dubai International Boat Show 2018, il “flying yacht” Foiler di ENATA Marine è un piccolo gioiello di tecnologia

22 giugno 2018 | di Marcella Ottolenghi
Foiler ENATA photo ©Guillaume Plisson

Molto simile, per eleganza e innovazione, alle imbarcazioni utilizzate da 007, Foiler è il primo “flying yacht” al mondo, realizzato da ENATA Marine sfruttando la tecnologia degli aliscafi. Lo scafo in fibra di carbonio, dal disegno filante e aerodinamico con eleganti dettagli di stile, grazie a due ali retrattili – color rosso corallo, in deciso contrasto cromatico con il total black del resto dell’imbarcazione – quando prende velocità (a partire dai 12 nodi fino ai 17, per una velocità di crociera massima di 40 nodi) comincia a sollevarsi sopra alla superficie dell’acqua, permettendo allo yacht di “volare” ad un metro e mezzo sul livello del mare, con onde alte fino a tre metri. In condizioni più estreme, Foiler può invece ripiegare le ali e navigare come una barca tradizionale.

Lungo quasi 10 metri e largo circa 3 metri ad ali chiuse (7,2 ad ali spiegate), Foiler, che è stato presentato in anteprima mondiale al 2018 Dubai International Boat Show, può ospitare fino a otto persone. La sua prima versione era stata concepita già nel 2010 in Svizzera da Hydros ma è stato poi sviluppato fino alla versione attuale a partire dal 2016, quando l’azienda si è unita alla divisione Marine del gruppo ENATA Industries.

“Siamo una famiglia di marinai e kite-surfisti -ha spiegato Alois Vieujot, manager di ENATA- e pertanto siamo pienamente consapevoli di tutti i vantaggi del planare sull’acqua. È stato un passo molto naturale per ENATA: produciamo grandi droni da competizione e professionali, oltre a barche a vela da regata e kitefoils ed il Foiler è davvero una miscela di tutte queste tecnologie”.

Lo scafo è stato infatti disegnato per rendere fluide le fasi di innalzamento e di “atterraggio”, anche in presenza di onde, così come le ali, sviluppate dal dipartimento Ricerca e Sviluppo di ENATA per essere stabili e performanti. Il motore di propulsione ibrido diesel-elettrico riduce sensibilmente i consumi di carburante, pur mantenendo inalterato lo standard di qualità di crociera.

Silenzioso, muove poca acqua, generando dietro di sé una scia ridotta.  La guida poi è concepita come quella delle automobili sportive: per aprire le ali basta infatti premere un pulsante ed è in fase di sviluppo un joystick di controllo. In porto sia le ali sia i siluri posteriori elettrici di propulsione restano fuori dall’acqua per mantenersi asciutti e puliti, al fine di ridurne la manutenzione.

“La parola migliore per descrivere la guida del Foiler -ha sottolineato Vieujot– è ‘tranquillità’. È estremamente rilassante e facile da usare. Non si avverte infatti alcun movimento delle onde mentre si è sopra di loro. È stabile e sicuro, come un tappeto volante sull’oceano e la sensazione a bordo è di totale comfort e tranquillità. Dopo averlo provato, salire su una normale barca a motore -ha concluso il manager di ENATA- darà davvero la sensazione di tornare indietro nel tempo”.

Foiler si potrà ammirare dal vivo a partire dalla metà del mese di luglio, quando sarà ormeggiato agli Yacht Club di Monaco e di Saint Tropez.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti

  1. Cesare Salimbeni ha detto:

    I traghetti aliscafo viaggiano da oltre 50 anni. Come mai nessuno a pensato prima alo diporto ?

  2. Alfonso ha detto:

    Scusate, molto bello, ma la cabina????
    Si usa solo per andare a fare il bagno? Crociere?

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione