From shipyard to courtyard: in anteprima lo “sbarco” milanese di Sanlorenzo

Sanlorenzo torna a Milano per il Salone del Mobile: ecco il progetto dell’installazione all’Università Statale

28 febbraio 2019 | di Marcella Ottolenghi

Terzo “sbarco” di Sanlorenzo al Salone del Mobile di Milano ad aprile: abbandonata la Triennale, che per due anni consecutivi aveva ospitato le installazioni “Il mare a Milano” e “Yachtville“, il cantiere punterà sull’Università degli Studi, per partecipare alla mostra collettiva Interni Human Spaces con “From shipyard to courtyard“.

In uno degli storici cortili dell’ateneo, Piero Lissoni, art director di Sanlorenzo, reinterpreterà lo scafo dello yacht SX112, riproponendone lo scheletro in scala 1:1 come fosse realizzato dai mitici maestri d’ascia protagonisti di tanti cantieri navali. Un ideale ponte – che i visitatori potranno fisicamente percorrere per tutta la sua lunghezza – tra passato, presente e futuro, dato che la sagoma anticiperà un nuovo modello di imbarcazione che verrà presentato al grande pubblico l’anno prossimo.

Come se il mare si fosse prosciugato -spiega lo stesso progettistala sagoma di uno yacht è rimasta placidamente adagiata all’interno del cortile del Settecento dell’Università Statale, una creatura di cui si riconosce solamente l’ossatura che ne racconta l’originaria purezza”. Ossatura che lascia libero lo spazio interno così come Lissoni ha fatto con gli yacht SX88 e SX76, proponendo per la prima volta a bordo un ambiente unico e continuo da prua a poppa, con cucina a vista e senza soluzione di continuità con l’esterno, quasi si trattasse di un loft metropolitano.

La mostra collettiva, promossa ogni anno dalla rivista Interni proprio nei cortili dell’Università e catalizzatrice di progettisti e designer internazionali, resterà visitabile ancora fino al 19 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Nautica

Come scegliere l’assicurazione nautica più conveniente

  • 12 marzo 2019

Quando si compra un'imbarcazione la prima cosa di cui ci si preoccupa è la sua tutela. Molti, infatti, possono essere i rischi in cui può incorrere un armatore: danni da maltempo o da vandalismo, guasti ed avarie. Per questo è importante scegliere la giusta assicurazione. Ma spesso la scelta della polizza può rivelarsi tutt'altro che facile

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione