Ecco il nuovo F5X Sessa Marine pensato per il mercato brasiliano

Estetica, convivialità e tecnologia per il nuovo F5X Sessa Marine disegnato da Centrostiledesign

28 giugno 2019 | di Marcella Ottolenghi

Il nome F5X, così come la lunghezza (prevista tra i 52 e i 56 piedi), non è ancora definitivo, ma i rendering del nuovo flybridge progettato da Centrostiledesign per Sessa Marine dimostrano un lavoro di ricerca preciso, basato su estetica del disegno, innovazione e cura degli spazi sia interni sia esterni per la massima convivialità.

Studiato espressamente per il mercato brasiliano – Paese “con un grande potenziale per la nautica italiana”, secondo il designer Davide Cipriani – ma nel rispetto dei dettami del cantiere lombardo per molti dei suoi progetti, il flybridge F5X Sessa Marine sarà distribuito a partire dal 2020 da Intech Boating, dealer di Sessa Marine con sede a Palhoça, in Brasile, nella regione di Santa Catarina.

Stile e tecnologia i due nodi cardine di questo nuovo modello, costruito “sui desideri di una particolare tipologia di armatore, che vive il mare in modo diverso da quanto avviene in altre aree geografiche”. Il layout è stato sviluppato per avere tre cabine più una quarta per il marinaio (per un totale di sette posti). A caratterizzare l’imbarcazione, una grande zona giorno ampiamente finestrata sul paesaggio marino, arredi ad hoc per il comfort di un elevato numero di persone a bordo e una motorizzazione Volvo Penta con joystick per semplificare le manovre di attracco. In futuro prevista anche una versione ibrida.

Nel salone interno del F5X Sessa Marine le sedute imbottite possono arrivare ad ospitare fino a dodici persone, mentre il flybridge, con T-Top di carbonio, è arredato come un vero e proprio soggiorno all’aperto con ampio divano dalla composizione a L, tavolino, armadio, lavello, grill (o in alternativa piano cottura), arricchito da un solarium costruito attorno al posto di comando. Taglio conviviale anche per gli ampi spazi esterni, che sono per questo attrezzati con diversi mobili per la preparazione e la cottura del cibo e prendisole. Il tutto declinato secondo un abaco sofisticato di materiali e di finiture, che include il rovere grigio, il nabuk, le laccature, gli specchi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione