Sanlorenzo nell’ADI Design Index per il terzo anno consecutivo

Anche quest’anno Sanlorenzo entra nella raccolta dell’ADI del miglior design italiano

21 ottobre 2019 | di Marcella Ottolenghi

Per il terzo anno consecutivo il cantiere Sanlorenzo entra a far parte dell’ADI Design Index 2019, il catalogo dell’Associazione per il Design Industriale che annualmente raccoglie il meglio del disegno industriale italiano.

L’Osservatorio permanente del Design ADI, giuria composta da un centinaio di esperti, designer, critici, storici e giornalisti di settore, ha infatti selezionato lo yacht SL102Asymmetric. L’ imbarcazione, asimmetrica audace ed evoluta, disegnata da Zuccon International Project, a partire da un’idea originaria del car designer Chris Bangle, è la prima unità al mondo con questo tipo di layout.

Tutti i progetti inclusi nel volume, che verranno presentati al pubblico a Milano al Museo della Scienza e della Tecnica e a Roma dal 23 novembre al 6 dicembre 2019, concorrono al prossimo Compasso d’Oro ADI, il Nobel italiano per il design che dal 1954 premia progetti e servizi degni di riconoscimento.

Dopo le segnalazioni precedenti per l’installazione “Il mare a Milano” alla Triennale di Milano nel 2017 e i progetti di interni di Piero Lissoni per lo yacht crossover SX88 e dello studio Citterio Viel per il superyacht 460 Exp, Sanlorenzo ha guadagnato così questo terzo riconoscimento per la qualità e l’originalità dell’idea alla base del SL102Asymmetric, che si risolve in una maggiore fruibilità degli spazi a bordo e in una migliore interazione tra esterno e interno.

La configurazione asimmetrica, con un solo passavanti sul lato di dritta (quello sinistro è alzato sulla copertura dello yacht), permette infatti di guadagnare circa dieci metri quadrati di superficie utile. Una soluzione mai sperimentata prima, ulteriormente potenziata dal trattamento degli spazi interni, frutto di un sofisticato mix tra cura artigianale e tecnologia avanzata, che ha colpito la giuria per l’originalità, l’innovazione funzionale e tipologica, i processi di produzione, i materiali impiegati e ovviamente la sintesi formale raggiunta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione