Una villa sulle onde: ecco il concept del nuovo multispace di Cetera Yachts

Distribuzione “architettonica” di spazi e funzioni per il nuovo Cetera Yachts 60, attualmente in costruzione

12 febbraio 2019 | di Marcella Ottolenghi

Dopo il lancio dell’anno scorso della nuova categoria Multispace Yachts, Cetera Yachts – marchio napoletano il cui nome deriva da quello di un vascello dell’antica Roma di stanza a Baia, località campana sede del cantiere Fiart Mare dove le nuove barche vengono realizzate – ha presentato al Düsseldorf Boat Show 2019 il concept del suo primo 60 piedi, attualmente in costruzione e pronto a metà anno. Traduzione concreta della filosofia del brand, è una imbarcazione progettata come una villa sulle onde, con il layout degli spazi organizzato in verticale per aumentarne la vivibilità e nel contempo la privacy degli ospiti.

Il ponte principale ospita parte della zona giorno – salone e dinette, oltre alle aree a prua e a poppa per il relax all’aria aperta – e inusualmente l’area notte, con due suite vip e una cabina per gli ospiti, tutte con bagno privato. Scelta che allontana il rumore dei motori e dello sciabordio dell’acqua dalle camere, garantendo il comfort acustico, e nel contempo offre viste panoramiche private proprio come in una villa sul mare. Un corridoio centrale collega longitudinalmente gli spazi senza soluzione di continuità, per una maggiore semplicità di spostamento e più sicurezza anche per bambini piccoli. Mentre una scala interna porta al ponte superiore di comando, con soggiorno e area pranzo per otto commensali, uno spazio luminoso e scenografico grazie anche alle ampie vetrate affacciate sul mare, totalmente apribili.

Il lower deck è così interamente lasciato ai servizi di bordo: sala macchine, cabina per l’equipaggio, aree tecniche degli impianti, lavanderia. Una disposizione interna generale che lascia oltre trenta metri in più da vivere rispetto alle imbarcazioni di questa dimensione e che semplifica, come ha spiegato Francesco Guida, architetto navale di Cetera Yachts, anche la costruzione “più veloce ed efficiente, da cui un risparmio economico di cui può beneficiare il cliente”. E semplice è l’aggettivo che anche Ernesto de Bartolomeis, general manager di Fiart Mare, usa per qualificare l’intero progetto: “Semplice da vivere a bordo, semplice da manutenere, semplice da costruire”. Dotato di una coppia di motori Volvo Penta IPS 600, Cetera 60 avrà una velocità di crociera di 20 nodi (con punte fino ai 23 nodi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. Mauro ha detto:

    Forse sono 60 piedi . . .

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione