In barca come a casa: SX88 e gli yacht Sanlorenzo dagli interni firmati

Il cantiere Sanlorenzo con lo yacht SX88 continua il percorso di collaborazione con architetti e interior designer famosi.

22 ottobre 2017 | di Marcella Ottolenghi
Open space dello yacht Sanlorenzo SD112

Sanlorenzo prosegue il suo percorso di ricerca sul tema “home living” anche in mare, scegliendo per il progetto degli interni del nuovo yacht SX88 Piero Lissoni, firma riconosciuta nel mondo dell’arredamento. Presentato al Cannes Yacht Festival, SX88 internamente è stato concepito come un appartamento metropolitano: “Continuo ad immaginarmi le barche, anche quelle molto grandi -ha spiegato Lissoni- come se fossero dei loft, quindi spazi molto aperti con grande vivibilità e soprattutto con la possibilità di essere in contatto con quello che ti circonda”.

Da questa visione è nata una imbarcazione open space, con un ambiente unico e continuo da prua a poppa, senza soluzione di continuità anche tra interno ed esterno, grazie alle ampie vetrate e con cucina a vista per sottolinearne la peculiarità “sociale”. Un risultato scenografico ottenuto mediante l’eliminazione di alcune zone di servizio ritenute inutili e la riduzione degli spazi tecnici a favore dell’apertura spaziale interna. Particolarmente elastico il layout distributivo, che permette di scegliere tra diverse configurazioni, da quella più estrema senza alcuna partizione a soluzioni più tradizionali. Per la prima, tra l’altro, è possibile decidere dove posizionare la cabina armatoriale.

L’impronta stilistica di Piero Lissoni è percepibile anche nella scelta degli arredi, nel segno della contaminazione e della libertà compositiva: proprio come in un loft metropolitano si mescolano progetti su misura e icone della storia del design, accessori di chiara ispirazione etnica e objets trouvés. E le grandi aziende di mobili che hanno contribuito alla realizzazione del progetto (in primis Boffi per cucina e bagni) hanno adattato i loro prodotti alle esigenze marine, lasciando però una ampia possibilità di personalizzazione dal punto di vista dei materiali e della palette cromatica.

La collaborazione con Lissoni è l’ultima tappa di un percorso di lavoro iniziato da Sanlorenzo con Dordoni Architetti e lo studio Antonio Citterio Patricia Viel, rispettivamente progettisti degli interni dello yacht SL 100 New e dello yacht SD112. Il primo, debutto della liaison tra il cantiere nautico e il mondo del design, si contraddistingue anch’esso per la fluidità spaziale, ottenuta attraverso giochi prospettici, illusioni ottiche, effetti illuminotecnici e l’eliminazione di angoli angusti, oltre che per un utilizzo innovativo dell’illuminazione artificiale. La luce che definisce gli ambienti proviene infatti da corpi illuminanti disegnati ad hoc per rimanere celati dietro tagli del soffitto. Inedite poi le scelte materiche, che importano dagli scenari domestici contemporanei finiture preziose come quelle del marmo, del lino, della seta, del bronzo.

Gli interni dello studio Antonio Citterio Patricia Viel per lo yacht Sanlorenzo SD112, selezionato per l’ADI Design Index 2017, il meglio del progetto italiano secondo l’Osservatorio permanente ADI, interpretano il tema “home living” rileggendo in chiave contemporanea gli stilemi dei panfili di un tempo. “Invece di trasferire l’opulenza minimalista dalle penthouse di Manhattan alle barche, come capita spesso nello yacht design -hanno sottolineato i progettisti- abbiamo recuperato la tradizione dell’interior design navale. Dalla nautica sono infatti nati dei paradigmi di carattere ergonomico, tipologico, di economicità d’uso e di prestazione dei materiali legati all’ottimizzazione degli spazi”.

Una ricerca per certi versi in controtendenza che si è focalizzata sull’apertura dello spazio interno verso l’esterno  (le vetrate di poppa una volta aperte scompaiono alla vista) e sulla messa in evidenza delle forme dello scafo. Curvature e geometrie vengono così assecondate dagli arredi, se non addirittura lasciate a vista. Pochi e sofisticati i materiali, di chiara impronta “home living”: l’acero frisé, la pelle naturale, il rovere americano, il teak e i tessuti di Enzo degli Angiuoni.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione