A Carrara focus su nautica e compositi: aperta la 17ª edizione di Seatec e l’11° Compotec

Al taglio del nastro, con il presidente di IMM CarraraFiere, Fabio Felici, l’assessore allo sviluppo economico della Regione Toscana, Stefano Ciuoffo e l’assessore alle attività produttive, Andrea Raggi

4 aprile 2019 | di Giuseppe Orrù
L'inaugurazione di Seatec 2019
L'inaugurazione di Seatec 2019

E’ stata inaugurata mercoledì 3 aprile a Carrara la 17ª edizione di Seatec, mostra della tecnologia, della componentistica, del design e della subfornitura applicate alla nautica da diporto, ideata a organizzata da IMM/CarraraFiere, unico evento dedicato al settore in Italia e nel Sud Europa. Nell’ambito della kermesse toscana ha preso il via anche la 11ª edizione di Compotec, unica manifestazione professionale  in Italia dedicata all’industria dei materiali compositi nei loro vari ambiti d’uso.

In mostra ci sono 328 marchi, 110 dei quali provenienti da Europa, Giappone, Nuova Zelanda, Gran Bretagna e America, distribuiti su 10 mila metri quadrati, come sottolineato dal presidente di CarraraFiere, Fabio Felici, nel corso della conferenza stampa di presentazione dei due eventi.

Il comparto della nautica italiana -ha ricordato Felici- con un valore della produzione pari a 1,7 miliardi di euro, rappresenta il 10% del mercato mondiale delle nuove imbarcazioni da diporto ed è il secondo Paese produttore al mondo dopo gli Stati Uniti, mentre per la cantieristica dei grandi yacht è leader assoluto al mondo“.

Nella classifica dei primi 20 costruttori al mondo di barche sopra i 24 metri, infatti, i primi tre marchi anche quest’anno sono italiani (Azimut/Benetti-FerrettiGroup – SanLorenzo). “La leadership messa in luce da questi dati -ha affermato il presidente di CarraraFiere- è il risultato di un gioco di squadra. La grande cantieristica risulta infatti affiancata da tutta la filiera di supporto alla realizzazione di barche e yacht, un comparto che trova nel nostro Paese realtà produttive di eccellenza, in grado non solo di supportare il cantiere nella costruzione ma spesso di proporsi con soluzioni progettuali innovative“.

A questa realtà è dedicata Seatec, che si svolge nel cuore del distretto italiano che esprime la maggior concentrazione di piccole imprese della nautica, con il 17, 6% delle 2.773 imprese italiane del settore. Vale a dire 488 aziende che occupano quasi 2 mila addetti e generano ricavi pari al 21,7% del totale del settore.

Evento contrassegnato da un ampio calendario di incontri bilaterali, Seatec Compotec svilupperà anche in questa edizione circa 1.000 incontri one-to-one basati sulle preferenze espresse dagli oltre 100 operatori, selezionati da Ice Agenzia, di 25 Paesi impegnati nella costruzione di imbarcazioni e di yacht e nell’applicazione di materiali compositi.

Gli incontri tra delegati esteri ed espositori costituiscono una sorta di preludio alle visite agli stand e alle opportunità di business. A fianco dei delegati buyer, ICE-Agenzia ha invitato una delegazione di giornalisti nautici specializzati in rappresentanza delle più prestigiose e qualificate testate di Francia, Germania, Spagna, Turchia, UK e Usa, che si affianca alla presenza dei giornalisti italiani ed esteri invitati direttamente da IMM- CarraraFiere.

Ulteriormente ampliata quest’anno la Seatec-Compotec Academy, un campus con appuntamenti di alto profilo rivolto ai cantieri e ai rappresentanti del settore in grado di rilasciare CFP, i crediti formativi professionali richiesti dagli Ordini degli Ingegneri e degli Architetti.

Tra i numerosi e importanti convegni della Seatec-Compotec Academy, venerdì 5 aprile è previsto anche l’intervento di Edoardo Rixi, vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che porterà la voce del governo e del suo Ministero nella complessa relazione sulla portualità italiana dell’Alto Tirreno, sia per quanto riguarda i flussi commerciali presenti e futuri, sia per quanto riguarda la competizione con gli altri porti del Mediterraneo e le infrastrutture necessarie  a mantenere alta la competitività dei porti nazionali. L’elenco con gli appuntamenti della Seatec-Compotec Academy è disponibile cliccando qui.

Viene poi ulteriormente allargata la sezione dedicata alle Start-up, ideata tre anni fa da IMM-CarraraFiere e sviluppata appositamente per consentire alle nuove idee di trovare un terreno fertile di impiego, offrendo ai giovani imprenditori del settore una preziosa occasione di visibilità in mezzo ai colossi della nautica e dei compositi.

Sono 8 le start-up che hanno la possibilità di proporre e illustrare ai visitatori i propri prodotti e servizi. A sostenere fortemente la Start-up Arena di Seatec-Compotec 2019, il campus Talent Garden Sarzana. Sul fronte Compotec, infine, sono in programma una serie di importanti convegni dedicati alla ricerca  e alla sperimentazione sui materiali compositi e alla circular economy.

Argomenti: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione