Al Boot di Düsseldorf al via la promozione internazionale di Marine della Toscana

Il consorzio parteciperà ai principali saloni nautici in programma nel 2020

15 Gennaio 2020 | di Manuela Sciandra
Marine della Toscana - Angelini, Ciuoffo e Ratti
Pietro Angelini, Stefano Ciuoffo e Matteo Italo Ratti

Marine della Toscana, consorzio nato pochi mesi fa allo scopo di promuovere in modo unitario le marine e i porti della regione sui principali mercati esteri, ha scelto come prima tappa ufficiale del suo tour internazionale 2020 di promozione il Boot di Düsseldorf, che si terrà dal 18 al 26 gennaio.

Con questo progetto di internazionalizzazione, finanziato dalla Regione Toscana, il neonato raggruppamento potrà infatti far conoscere anche all’estero il meglio delle realtà del diporto turistico del territorio, nell’ottica dello sviluppo di un turismo innovativo ed integrato, in grado di competere con quello offerto dalle strutture al di là dei confini italiani.

Una strategia già adottata dalla Regione Toscana per il progetto di promozione integrata Costa Toscana | Isole Toscane, che coinvolge le cinque province costiere di Massa, Lucca, Pisa, Livorno e Grosseto e ne valorizza singole specificità e tipicità. L’obiettivo è sviluppare ulteriormente il turismo nell’area costiera attraverso la definizione di itinerari tematici e integrati che rendano possibile non solo una destagionalizzazione dell’offerta ma anche il superamento della competizione interna tra i singoli territori, in modo da affrontare sempre meglio la concorrenza dei competitor nazionali e internazionali.

Attualmente fanno parte del consorzio Marina Cala de’ Medici SpA (società che gestisce l’omonimo porto turistico di Rosignano), la società cooperativa L’Ormeggio di Marina di Salivoli, Yacht Broker (che opera all’interno del Porto di Viareggio), Porto Azzurro all’Isola d’Elba e La Chiusa di Pontedoro (di futura realizzazione per accrescere la capacità di accogliere megayacht nell’area di Piombino). A queste 5 marine si aggiungeranno in seguito altre importanti eccellenze dello yachting toscano.

“La nascita del consorzio – spiega Matteo Italo Ratti, presidente di Marine della Toscana e ad di Marina Cala de’ Medici – rappresenta un primo passo molto importante nella direzione di una reale e fattiva collaborazione fra i porti toscani. La partecipazione unita agli appuntamenti internazionali permetterà di mettere in luce i punti di forza della Toscana come la qualità dei servizi, l’innovazione tecnologica, la bellezza e l’offerta culturale e turistica del territorio”.

“La promozione del consorzio – aggiunge Pietro Angelini, direttore generale di Marine della Toscana, ad del Distretto Tecnologico per la Nautica e la Portualità Toscana e direttore generale di NAVIGO, società per l’innovazione e lo sviluppo della nautica – completa lo sforzo di promozione del brand Toscana anche come destinazione di alto profilo per servizi yachting e del turismo nautico. La collaborazione tra porti e marine è un’azione fondamentale per il distretto nautico della regione che potrà portare risultati anche per quanto riguarda la crescita delle imprese sui fronti della formazione, della promozione e dell’innovazione”.

Dopo la partecipazione all’Ice di Vienna dello scorso novembre per una ricognizione nel mondo dei charter e all’imminente Boot di Düsseldorf, il consorzio si proporrà sul mercato del Medio Oriente intervenendo al Dubai International Boat Show (dal 10 al 14 marzo) negli Emirati Arabi Uniti e sarà presente agli appuntamenti internazionali ospitati in Toscana della prossima primavera, ovvero YARE (dal 18 al 20 marzo a Viareggio) e il Versilia Yachting Rendez-vous (dal 28 al 31 maggio sempre a Viareggio). Questa strategia di internazionalizzazione prevede poi, in occasione del Monaco Yacht Show (dal 23 al 26 settembre a Montecarlo), l’apertura temporanea di uno show-room dedicato allo Yacht Club, oltre naturalmente alla preparazione di tutti i materiali promozionali, del sito e della campagna di comunicazione.

“La tradizione della nautica toscana – sottolinea Stefano Ciuoffo, assessore regionale alle attività produttive – è un patrimonio che merita di essere valorizzato e promosso in maniera adeguata. Un settore che impiega in Toscana migliaia di persone e che riveste un ruolo chiave nell’economia della regione. Puntiamo a consolidare il sostegno a tutto il comparto e a favorire occasioni per dargli visibilità con progetti di internazionalizzazione. La nascita del consorzio è molto importante e sono convinto che, grazie alla capacità delle aziende nautiche di investire in ricerca e innovazione di prodotti e processi, la Toscana saprà mantenere e rafforzare la propria attitudine competitiva a livello mondiale“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione