A Viareggio tornano le “Vele Storiche”: in gara anche le golette ultracentenarie Invader e Orion

Attesissima la sfida tra i due giganti del mare che comporranno il raggruppamento delle cosiddette "Centenauriche"

17 Ottobre 2019 | di Manuela Sciandra
Vele Storiche Viareggio 2019 - La goletta Orion
Orion

È iniziata oggi la 15esima edizione del raduno “Vele Storiche Viareggio“, che quest’anno vede la presenza nella città toscana delle grandi golette ultracentenarie Invader e Orion, sulle quali in passato hanno navigato divi del cinema del calibro di Charlie Chaplin, Paulette Goddard, Douglas Fairbanks e Ava Gardner.

Invader è una goletta aurica in acciaio lunga quasi 50 metri e di oltre 1.000 metri quadrati di velatura. Varata nel 1905 presso il cantiere George Lawley & Son di Boston, questa splendida imbarcazione è stata un vascello da esplorazione, un ricognitore della Coast Guard, una nave scuola e un ristorante galleggiante. Nel 1926 ha poi stabilito il record di percorrenza alla Transpacifica, coprendo fino a 308 miglia nelle 24 ore.

Ha ospitato vari divi di Hollywood, tra cui la “fidanzatina d’America” del cinema muto Mary Pickford e suo marito, l’attore Douglas Fairbanks (“Il segno di Zorro”, “Robin Hood”, “Il ladro di Bagdad”). Quest’ultimo, nel 1932, girò su Invader il film “Mr. Robinson Crusoe” e sempre a bordo di questa barca l’amico della coppia, Charlie Chaplin, conobbe Paulette Goddard, sua futura moglie, con la quale recitò nel film del 1936 “Tempi moderni”.

Attualmente la goletta, che ha subito diversi interventi, come il ricondizionamento dell’alberatura in legno eseguito dal cantiere viareggino Del Carlo, continua a navigare e dallo scorso luglio ha un nuovo comandante, il sammargheritese Michele Mancini, che vanta precedenti esperienze di regate di vele d’epoca tra Imperia e Saint Tropez.

Anche Orion è una goletta aurica, della lunghezza di 50 metri, varata nel 1910 dal cantiere inglese Camper & Nicholson di Gosport. Nel 1951 è stata utilizzata per girare numerose scene del film “Pandora and the Flying Dutchman“, con protagonista l’attrice americana Ava Gardner, e tra i suoi celebri ospiti si ricorda anche l’ex pilota automobilistico brasiliano e grande appassionato di vela, Nelson Piquet. L’attuale comandante è il carrarino Fausto Bugliani, che in occasione del raduno festeggerà i 15 anni di comando di questa magnifica imbarcazione, sulla quale aveva iniziato a veleggiare come marinaio nel 1987.

Pur non essendo alla sua prima partecipazione al raduno di Viareggio, questa volta Orion condividerà la scena con Invader, promettendo di dar vita ad un’entusiasmante sfida tra due giganti del mare che comporranno il raggruppamento delle cosiddette “Centenauriche“, scafi con armo aurico che avrebbero superato il secolo di vita.

“Anche quest’anno -ha dichiarato Riccardo Valeriani, vice presidente di Vele Storiche Viareggio- il piano di ormeggi è stato complesso, perché rispetto alle precedenti edizioni ci attendiamo imbarcazioni più grandi che necessitano di maggiore spazio. Ringraziamo dunque tutte le strutture e i partner, in primis la Guardia Costiera, che nelle settimane precedenti l’evento non ci hanno fatto mai mancare il loro supporto”.

“La posizione strategica della nostra sede -ha aggiunto Muzio Scacciati, consigliere, ‘maestro di casa’ e curatore della classe 5.50 Metri S.I. per il Club Nautico Versiliaconsentirà alle centinaia di membri degli equipaggi attesi a Viareggio, di sentirsi a proprio agio. Spesso dall’ospitalità e dalla logistica dipendono la buona riuscita di una manifestazione e i regatanti sono sempre i primi ad accorgersene”.

La manifestazione, organizzata dall’associazione Vele Storiche Viareggio e dal Club Nautico Versilia, ha come sponsor Mediterranean Yacht Maintenance di Antonio Farigu, il Cantiere Navale Del Carlo di Viareggio, Azimut Wealth Management, Cioni, Veleria Millenium, 4F Group, Tera, Frisbi Energia, Navigo, Luxury Charter Portofino e Formulamare.

Gli sponsor tecnici sono invece Cantine Castelli del Grevepesa, Picchiani & Barlacchi, Europromo, 4F Group, Vitasnella, Rose Barni, Consorzio Del Prosciutto Toscano, Pasta Masseria Canestrello, Caffè New York, Mikila, Yacht Broker, Classic Drives, Oriora, Ubi Maior, Perini Navi, Punto Nave, Bertacca, Marine Store, Extrema Ratio, Excibus, Richmond’s, iCARE, Viareggio Porto, Approdo Calafati/Lenci Sub e Porto di Pisa.

Programma

Giovedì 17 ottobre

  • Arrivo imbarcazioni – Registrazioni
  • 18.00 : Aperitivo di benvenuto presso il Club Nautico Versilia, con apertura della mostra di modelli di barche d’epoca della pittrice Emanuela Tenti (autrice del dipinto ufficiale del raduno) e del fotografo Marco Trainotti

Venerdì 18 ottobre

  • 9.30 : Apertura della manifestazione nei locali del Club Nautico Versilia – Briefing di regata
  • 11.00 : Prima regata (la Classe dei 5.50 Metri S.I. regaterà su un campo separato)
  • 16.30 : Club Nautico Versilia, “La meteorologia in mare con il Consorzio LaMMA”
  • 17.30 : Cantiere Francesco Del Carlo – Visita guidata ai restauri delle imbarcazioni d’epoca

Sabato 19 ottobre

  • 11.00 : Seconda regata (la Classe dei 5.50 Metri S.I. regaterà su un campo separato). Al rientro in banchina, ci sarà la gara per la migliore merenda a bordo
  • 17.30 : Club Nautico Versilia, Presentazione della FIBaS (Federazione Italiana Barche Storiche) – Alastair Houston racconta il raduno scozzese “The Fife Regatta” – L’ammiraglio Cristiano Bettini presenta il libro “Come progettavano i velieri”
  • 20.00 : Cena equipaggi presso il Cantiere Del Carlo di Viareggio e musica dal vivo con il Jiffy’s Bounce Guitar Duo

Domenica 20 ottobre

  • 10.00 : Terza regata (la Classe dei 5.50 Metri S.I. regaterà su un campo separato)
  • 16.30: Cerimonia di premiazione presso i locali del Club Nautico Versilia con assegnazione della Coppa Tirrenia II, del Trofeo Challenge Sangermani, del Trofeo Challenge Ammiraglio Florindo Cerri, del Trofeo Vele Storiche Viareggio e del Trofeo Artiglio.

Al link https://velestoricheviareggio.org/benvenuti-a-bordo/ è possibile candidarsi per seguire le regate in mare a bordo dei velieri Pandora e Nellie, del ketch Armelea e del motoryacht classico Ramona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione