Il presidente di ICOMIA e vice presidente di UCINA Andrea Razeto aprirà il METS di Amsterdam

UCINA sarà presente con una collettiva di 70 aziende italiane, a cui si uniranno le 36 associazioni aderenti a ICOMIA

20 ottobre 2018 | di Manuela Sciandra
METS Amsterdam - Andrea Razeto UCINA-ICOMIA
Andrea Razeto, presidente di ICOMIA e vice presidente di UCINA Confindustria Nautica

Il prossimo 13 novembre Andrea Razeto, presidente di ICOMIA e vice presidente di UCINA Confindustria Nautica, aprirà il tradizionale Breakfast Briefing del METS (Marine Equipment Trade Show) di Amsterdam, il più importante salone internazionale riservato agli operatori del settore della componentistica e degli accessori per la nautica da diporto.

L’evento, che si concluderà il 15 novembre, vedrà la partecipazione sia di UCINA, con una collettiva di 70 aziende italiane organizzata in collaborazione con ICE Agenzia, sia di ICOMIA (International Council of Marine Industry Associations), a cui aderiscono 36 associazioni. Numerosi i meeting tecnici a cui prenderanno parte le associazioni partecipanti, che esporranno i loro prodotti made in Italy sul mercato internazionale.

“L’industria della nautica da diporto italiana -ha dichiarato Andrea Razeto, titolare dell’azienda sorese F.lli Razeto e Casaretoè la più rappresentata e qualificata al METS di Amsterdam. È un onore e un’emozione aprire il Metstrade in qualità di presidente ICOMIA. La presidenza italiana -ha spiegato- ritorna dopo tanti anni a conferma del peso dell’industria nautica da diporto italiana e del ruolo di UCINA Confindustria Nautica nel panorama internazionale”.

“ICOMIA è partner del RAI Amsterdam e, in occasione del Breakfast Briefing, collabora -ha sottolineato Razeto- all’individuazione dei temi e delle personalità di spicco che ogni anno contribuiscono con i loro interventi ad inquadrare i trend economici e tecnici del settore. Quest’anno -ha concluso- la presentazione del Breakfast Briefing sarà affidata a Hervé Gastinel, Chief Executive Officer di Beneteau Group”.

Il ruolo da protagonista ricoperto dall’industria nautica da diporto italiana è dimostrato anche dalla presenza di numerosi prodotti made in Italy tra i nominati per il DAME Design Award, il prestigioso premio assegnato al miglior prodotto di design durante il Breakfast Briefing. Tra questi:

  • BWS motorized furling unit for bowsprit di Bamar e FLYING CARPET di Termomeccanica Eolo, per la categoria Deck equipment, sails and rigging;
  • Netto di Palagi Marine Lights S.r.l., Electronic Switch 8in 7out 3M di Vimar SpA e DRW180A di Vitrifrigo srl, per la categoria Interior equipment, furnishings, materials and electrical fittings used in cabins;
  • MC2 X 7k di Quick S.p.A., Watermaker Zen di Schenker Italia S.r.l. e CARBON FIBER MR.SLIM24i di Termodinamica Ltd, per la categoria Machinery, propulsion, mechanical and electrical systems and fittings;
  • SPIDER SHOES TOTAL GRIP e SPIDER SHOES 4D di U-SAIL, per la categoria Clothing and crew accessories.

UCINA riveste un ruolo centrale nei meeting tecnici svolti all’interno di ICOMIA. “La partecipazione di UCINA alle riunioni dei Working Group -ha spiegato il responsabile dell’Ufficio Studi di UCINA, Stefano Pagani Isnardiè assolutamente strategica per confrontarsi con i rappresentanti delle altre 36 Associazioni aderenti a ICOMIA. Dalla posizione di Chairman della Superyacht Division e Vice Chairman del Technical Committee e del nuovo Market Intelligence Team, inoltre, ho il privilegio di avere una visione più estesa sui più recenti dossier per l’industria nautica internazionale, dovendo anche selezionare i temi più urgenti da approfondire durante le riunioni”.

“Nell’ambito dei suddetti comitati -ha concluso Isnardi- si discuterà quest’anno dell’evoluzione della normativa sui NOx per le unità oltre i 24 metri che ha visto la partecipazione dei principali cantieri europei, fra cui Monte Carlo Yacht, Sanlorenzo e Overmarine, a un apposito gruppo di ricerca per proporre all’IMO soluzioni tecniche compatibili con l’evoluzione tecnologica”.

Dopo la partecipazione al METS di Amsterdam, UCINA prenderà parte al Grow Boating Committee, forum ideato allo scopo di esaminare le campagne in corso rivolte alla crescita di imbarcazioni da diporto a livello globale, all’Environment Committee, all’IFBSO/ICOMIA Boat Shows Working Group e alla riunione plenaria dell’ICOMIA Combined Meeting.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione