Un pool di aziende italiane con Ucina e Ice al 58° Fort Lauderdale International Boat Show

Al boat show americano anche una flottiglia di italiani. Ucina Confindustria Nautica e Ice collaborano a supporto dell’export italiano negli Usa. Dalla Florida arrivano segnali di ottimismo

7 novembre 2017 | di Giuseppe Orrù
Fort Lauderdale International Boat Show
Una veduta aerea del Fort Lauderdale International Boat Show

Oltre 1.200 imbarcazioni e 100 mila visitatori. Sono questi i numeri della 58ª edizione del Fort Lauderdale International Boat Show, che si è concluso il 5 novembre nella cittadina della Florida. Tra i padiglioni e in banchina c’era anche un pezzo della nautica tricolore, grazie a Ucina Confindustria Nautica e Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, che hanno organizzato una collettiva per il supporto e lo sviluppo delle attività di business e di networking degli operatori italiani all’interno del Super Yacht Pavillion.

LE AZIENDE ITALIANE

Sono state 10 le aziende italiane che hanno partecipato alla collettiva: Lomac Nautica, Viraver Technology, Schenker Italia, Atep Italia, Vitrifrigo, Opacmare, Boat Lift, Aries (azienda speciale della Camera di Commercio di Trieste), Canard Yachts, Ascom. All’expo statunitense c’erano anche Absolute e Quick spa.

Oltre a loro, l’Italia è stata rappresentata da diverse imprese del settore associate a Ucina Confindustria Nautica, che hanno esposto i loro prodotti in quello che è il primo mercato di esportazione per le aziende italiane e il principale mercato mondiale per numero di diportisti, di imbarcazioni prodotte e per giro di affari. Tra queste, Austin Parker Yachts, CMC Marine, Gianneschi Pumps and Blowers, Monte Carlo Yachts, Overmarine, Rossinavi, Sanlorenzo, Valdenassi Emanuele Maria, Yacht Controller, ZAR Formenti.

All’interno del Super Yacht Pavillion del Fort Lauderdale International Boat Show quest’anno era presente anche un’area dedicata al 57° Salone Nautico Internazionale di Genova, che, con oltre 148 mila visitatori, 884 brand esposti e 1.100 imbarcazioni, ha numeri molto simili a quelli del Fort Lauderdale International Boat Show e si è confermato come l’evento nautico di riferimento per tutto il bacino del Mediterraneo e volano della ripresa del mercato interno del nostro Paese.

Nel 2016 le esportazioni italiane negli Usa di imbarcazioni da diporto e sportive hanno superato i 400 milioni di euro, pari ad un aumento del 17,7% rispetto al 2015 (dati “La Nautica in Cifre 2017” – il rapporto statistico, realizzato dall’Ufficio Studi di Ucina, in partnership con Fondazione Edison ed Assilea, con il patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti).

I COMMENTI

“Il Fort Lauderdale International Boat Show è un ottimo salone. I segnali che abbiamo ricevuto -ha commentato Carla Demaria, presidente di Montecarlo Yachts e presidente di Ucina Confindustria Nautica – sono estremamente positivi e confermano la grande vivacità del mercato internazionale già registrata durante i saloni di Cannes, Genova e Monaco. Un trend molto importante che avrà riflessi significativi per l’area del Mediterraneo”.

Overmarine ha presentato al boat show i nuovi modelli delle serie Mangusta Oceano (dislocante) e Mangusta Gransport (fast displacement). “Siamo contenti dell’andamento di questo salone a conferma dell’ottimo stato del mercato americano -ha dichiarato Maurizio Balducci, Ceo di Overmarine e vice presidente di Ucina- che per Mangusta rappresenta uno dei principali sbocchi commerciali. Per noi questa è stata un’opportunità importante per esporre le nostre navi Open, già molto appezzate negli Usa”.

Soddisfazione anche per Federico Rossi, Ceo di Rossinavi, che ha annunciato che il prossimo anno l’azienda porterà al Fort Lauderdale International Boat Show uno yacht da 63 metri pensato e realizzato per il mercato statunitense. Novità anche per Quick Usa che, come ha spiegato Michele Marzucco, ha presentato al mercato internazionale la nuova linea di prodotti anti rollaggio MC2 che, “grazie all’innovativa tecnologia e l’attenzione ai bisogni del cliente, ha reso l’esperienza di navigazione ancor più confortevole e appagante”.

“In occasione del Fort Lauderdale International Boat Show 2017 abbiamo inaugurato il nostro Showroom Usa proprio qui a Ft. Lauderdale -ha  affermato Alessandro Gianneschi, Ceo di Gianneschi Pumps and Blowers- che è la capitale della nautica negli Usa. Questo ci consente di acquisire una posizione strategica per l’assistenza e i servizi a imbarcazioni provenienti da ogni parte del mondo, grazie anche al fatto di avere, sempre in loco, un magazzino capace di soddisfare le diverse richieste di prodotti e di componenti che riceviamo da clienti nuovi e da quelli già acquisiti”.

Negli Stati Uniti ha trovato un mercato in ripresa anche Zar Formenti. “Abbiamo consolidato la nostra rete vendita –ha sottolineato Piero Formenti, proprietario dell’azienda e vice presidente di Ucina- che ora è formata da un distributore e da 9 dealer a copertura di tutto il territorio statunitense. I tender sono i prodotti di maggior successo, ma il mercato Usa comincia ad apprezzare anche i nostri gommoni del segmento pleasure”.

“Resta qualche incertezza sulla variabilità del cambio euro/ dollaro -ha aggiunto Riccardo Verde, proprietario di Schenker Watermakers- anche se il tasso di cambio attuale è certamente più favorevole alle esportazioni rispetto agli anni scorsi.  Si conferma infine, per affrontare con successo il difficile mercato americano, la necessità di solidi partner locali o uffici propri.  Molto buona come al solito l’organizzazione della collettiva italiana curata da Ice e Ucina”.

LA NAUTICA ITALIANA ALL’ESTERO

Le attività congiunte di Ice e Ucina proseguiranno nel corso del 2017 con la partecipazione al Mets di Amsterdam (14-16 novembre) e al Nautic di Parigi (2-10 dicembre). Nella prima metà del 2018, sono in programma il Boot di Düsseldorf  (20-28 gennaio), il Dubai International Boat Show (27 febbraio – 3 marzo) e il Singapore Yacht Show (12-15 aprile).

 

Giuseppe Orrù

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione