Azimut|Benetti protagonista ai World Yachts Trophies 2019: ben 7 i premi, tra cui quello alla carriera a Paolo Vitelli

L'evento ha riconosciuto ancora una volta l'eccellenza del Made in Italy e la leadership del Gruppo

17 settembre 2019 | di Manuela Sciandra
Azimut Benetti - Benetti FB277
Benetti FB277

Il Gruppo Azimut|Benetti, il più grande e prestigioso costruttore mondiale di yacht, è stato protagonista della 18esima edizione dei World Yachts Trophies, durante la quale ha ricevuto ben 7 premi, tra cui lo speciale riconoscimento conferito a Paolo Vitelli per la sua carriera (“Outstanding Career“). La giuria ha voluto infatti premiare la sua lunga storia imprenditoriale fondata su vision, innovazione di prodotto e dei sistemi produttivi e grandi capacità strategiche nel servire il mercato globale.

“Questo lungo anno di celebrazioni -afferma Paolo Vitelli- continua ad offrirci riconoscimenti e attestati di stima da parte di un mondo che amo da sempre e a cui ho dedicato questi ultimi decenni. Il Salone di Cannes in particolare ci ha regalato dei momenti davvero unici. Abbiamo annunciato i brillanti risultati del nostro ultimo esercizio, celebrato l’anniversario dei 50 anni con i nostri clienti internazionali in una serata magica e riscosso grande interesse e apprezzamento per i nostri ultimi modelli, a testimonianza che gli yacht dei nostri due brand primeggiano in tutte le categorie, dai 12 ai 100 metri. Non avrei potuto immaginare una conclusione di Salone migliore di questo premio”.

Organizzato a Cannes dal celebre magazine Yachts France, l’evento ha confermato ancora una volta l’eccellenza del Made in Italy e la leadership del Gruppo, che continua a portare nel mondo della nautica innovazione e creatività. Procedendo in ordine di misura crescente, ecco le 6 novità dei due brand Azimut Yachts e Benetti che si sono aggiudicate questi importanti riconoscimenti.

Per il “Best Interior Design” nella categoria degli yacht tra i 13,70 e i 19,50 metri è stato premiato Azimut Atlantis 45. La giuria è rimasta colpita dall’atmosfera accogliente e sofisticata realizzata dallo studio Neo Design, in collaborazione con il cantiere di Avigliana. Gli spazi interni sono molto ampi e il layout è stato progettato in modo da mantenere cucina e dinette in posizione contrapposta, offrendo così un’eccellente funzionalità. Le cabine sono due, l’armatoriale e una seconda a centro barca, quest’ultima dotata di un letto king size o due singoli (a cui è possibile aggiungerne un terzo) e due bagni (entrambi con box doccia separato).

Il premio per il “Best Layout” nella categoria degli yacht tra i 19,50 e i 24 metri è stato invece assegnato ad Azimut 78 Fly, nuova ammiraglia della Collezione Fly e new entry della generazione CarbonTech. Barca ultra-innovativa ed iper-tecnologica, offre un perfetto equilibrio tra il dinamico design esterno dal taglio futurista e patinato, curato da Alberto Mancini, e il sofisticato décor interno, opera di Achille Salvagni.

A vincere il “Best Evolution Product” è stato il nuovissimo Azimut S8, una delle barche più innovative e interessanti del Cannes Yachting Festival. Con un design grintoso ma raffinato, questo yacht di 24,63 metri rappresenta la perfetta unione tra modernità, sportività ed eleganza. Caratterizzata da un elevatissimo livello di innovazione tecnologica, ottenuto grazie all’esclusiva combinazione tra uso diffuso del Carbon Tech e tripla propulsione Volvo Penta IPS, l’imbarcazione presenta un layout unico nel suo genere, che comprende 4 cabine nel sottocoperta, una cucina chiusa su un ponte intermedio e un Main Deck dove si alternano zone lounge e aree pranzo con una grande continuità di design tra interni ed esterni (firmati rispettivamente da Francesco Guida e Alberto Mancini).

Il “Best Exterior Design” nella categoria degli yacht tra i 24 e i 30 metri è andato invece ad Azimut Grande S10. La flagship della Collezione S, nata grazie al contributo di Alberto Mancini per gli esterni e di Francesco Guida per gli interni, è un’imbarcazione unica, di grande originalità e indubbio fascino, che in 28 metri di lunghezza unisce sapientemente l’eleganza dei megasailer, l’architettura di una villa moderna affacciata sul mare e il carattere sportivo dell’automotive design. Proprio grazie alla sua originalità, questo yacht, che ha permesso ad Azimut Yachts di andare oltre gli standard del segmento di mercato e tracciare un nuovo percorso nell’intero settore, ha vinto un secondo premio come “barca più innovativa dell’anno“.

Nella categoria “Best Exterior Design” per yacht da 50 a 82 metri ad aggiudicarsi il premio è stato Benetti M/Y “Metis”, il cui design esterno è stato realizzato da Giorgio M. Cassetta. Attraverso un’attenta progettazione si è cercato di rendere al massimo le proporzioni dinamiche di questo Custom di 63 metri dall’imponente lunga prua con dritto verticale. “Uno yacht moderno e senza tempo -sottolinea Cassetta- che rivela grandi volumi dietro linee fluide e peculiarità innovative, come il ponte di coperta privato. Il design è minimale, pur mantenendo il senso di sofisticata eleganza tipico di Benetti”. L’architettura degli interni è di Bannenberg & Rowell, mentre il dècor degli interni è opera sempre dello studio inglese ma in collaborazione con Birgit Otte Interior.

Infine, il giga yacht di 107 metri Benetti FB277 è stato premiato come “Yacht of the year” nella categoria degli yacht sopra gli 82 metri. Tra i protagonisti della Benetti Giga Season, FB277 è alimentato con un sistema di propulsione diesel elettrico, possiede uno scafo in acciaio e una sovrastruttura in alluminio e sia gli interni che gli esterni sono stati progettati interamente da Benetti. Tra le caratteristiche principali dell’imbarcazione, una grande piscina sul Sun Deck, una spa con hammam, una sala massaggi con palestra e un eliporto touch and go.

La sua larghezza massima è di 15,2 metri, mentre la stazza lorda è di 3.300 tonnellate. Il suo profilo esterno allungato e lineare (enfatizzato da enormi vetrate) è stato pensato per gli amanti di un design contemporaneo e minimale. La prua è scolpita per affrontare condizioni di mare impervie con facilità e comfort e a poppa ogni ponte termina con linee dolci che tendono verso il basso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione