Cresce l’attesa per il Cannes Yachting Festival 2019: iscrizioni in aumento dell’8%

Quest'anno il Vieux Port accoglierà il non plus ultra delle imbarcazioni a motore, mentre il Port Canto ospiterà le più belle unità a vela

27 maggio 2019 | di Manuela Sciandra

Dal 10 al 15 settembre prossimo si terrà a Cannes la 42esima edizione dello Yachting Festival, celebre manifestazione dedicata ai protagonisti della nautica da diporto francese e internazionale, che quest’anno vedrà il proprio allestimento tematico articolarsi non soltanto nella suggestiva cornice del Vieux Port ma anche in quella del Port Canto.

Infatti, mentre il Vieux Port accoglierà il non plus ultra delle imbarcazioni a motore, il Port Canto (da sempre sede del settore del brokerage) ospiterà le più belle unità a vela. A pochi mesi dall’inaugurazione dell’evento, sono confermate in acqua ben 529 imbarcazioni di oltre 10 metri (di cui 410 a motore e 119 a vela), che rappresentano un incremento di oltre il 7% rispetto all’anno scorso. Per quanto riguarda invece gli espositori, al momento il numero degli iscritti supera dell’8% quello del 2018.

“Restano ancora alcuni posti disponibili in ciascuno dei porti”, ha dichiarato Sylvie Ernoult, direttrice dello Yachting Festival. “Siamo inoltre in attesa di prenotazioni -ha spiegato Ernoult- per le imbarcazioni d’occasione, che, a differenza di quelle per le unità nuove, sono sempre più tardive. Il nostro team commerciale sta finalizzando l’attribuzione degli spazi di un centinaio di barche a terra. Siamo quindi molto ottimisti per quanto concerne il numero totale di cantieri francesi e internazionali, e relative imbarcazioni, che saremo lieti di ricevere quest’anno. Ciò permetterà ai visitatori di scoprire un’offerta nautica senza precedenti a Cannes!”.

Il Vieux Port

Per migliorare e ottimizzare il percorso di visita del salone, è stata stabilita una nuova predisposizione degli spazi più omogenea, che consentirà di identificare più facilmente le imbarcazioni per tipologia e dimensioni, nei limiti imposti dai vincoli tecnici del porto (altezza e spazio davanti ai moli, pescaggi, accessibilità). Infatti, se la Jetée e la Super Yachts Extension, riservate rispettivamente a yacht e superyacht, non vedranno cambiamenti decisivi, diversa sarà la situazione delle altre banchine.

Con l’installazione di nuovi pontili, il settore della Terrasse Pantiero potrà ospitare unità dai 14 ai 20 metri, mentre la nuova area dedicata ai semirigidi (i famosi RIB), situata al centro del salone e priva di restrizioni tecniche, consentirà agli appassionati di queste piccole e medie imbarcazioni di uscire agevolmente dal porto per le prove in mare.

Il Quai Saint Pierre esporrà unità dai 12 ai 16 metri e altre barche di questo tipo verranno disposte lungo il Quai Max Laubeuf, accanto ai catamarani a motore, i cui esemplari più lunghi (15-22 m) affiancheranno alcuni grandi yacht ormeggiati all’estremità del molo, che fa parte del prolungamento (tramite il grande pontile traversante) della Jetée e della Super Yachts Extension.

A terra, invece, prenderanno posto gli accessoristi e le società di servizi la cui attività è legata ai motori. Infine, il Palais des Festivals resterà lo scrigno del lusso, grazie alla presenza delle società di servizi e di accessori di fascia alta.

Il Port Canto

Lo Yachting Festival debutterà anche sul Quai d’Honneur, sul Quai de la Roseraie e sul Quai Ouest, tre nuove banchine che offrono circa 1.000 metri lineari aggiuntivi per l’esposizione di barche in acqua e quasi 4.000 m² per gli stand a terra. È proprio qui che si troverà l’appena creato “Spazio Vela“, riservato ai nuovi monoscafi e multiscafi a vela di oltre 10 metri.

“L’apertura dello Spazio Vela -ha spiegato Sylvie Ernoult- si iscrive pienamente nella storia dello Yachting Festival al Port Canto, occupato fino a oggi dallo spazio Brokerage. Inizialmente dibattuta e sostenuta dalla Federazione delle Industrie Nautiche (FIN), l’imperiosa necessità di estendere lo Yachting Festival al di là del Vieux Port si è tradotta, in stretta collaborazione con i nostri espositori, i nostri fornitori, la Città di Cannes e la Camera di commercio e industria di Nizza-Costa Azzurra, nello Spazio Vela del Port Canto”.

“A 4 mesi dall’inaugurazione della prossima edizione -ha sottolineato la direttrice del festival- sono lieta di confermare che accoglieremo più di 80 espositori del settore della vela e più di 120 unità proposte dai più grandi cantieri francesi e internazionali iscritti. Tra questi saranno presenti 17 nuovi espositori. Gli accessoristi specializzati nelle imbarcazioni a vela non mancheranno all’appello e condivideranno gli spazi a terra. Questo coinvolgimento è un segnale di sostegno al salone e di fiducia nell’iniziativa che abbiamo preso per valorizzare maggiormente l’offerta del settore vela”.

Per quanto riguarda le barche in acqua, al fine di renderle sicure e garantirne una buona stabilità, il piano di ormeggio del porto sarà rinforzato da appositi ancoraggi (catene madri e catene figlie) allestiti per tutta la durata del salone. Inoltre, il Port Canto continuerà ad accogliere lo “Spazio Brokerage“, dedicato a una cinquantina di imbarcazioni d’occasione di oltre 22 metri in vendita o a noleggio, e lo “Spazio Toys“, dove saranno presenti le ultime novità nell’ambito dei toys di bordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione