Record di partecipanti a Varese per il 5° convegno nazionale sulle imbarcazioni d’epoca

A Varese si è svolto l’appuntamento annuale organizzato dall’Associazione Vele d’epoca Verbano. Tra i libri presentati, un volume sul restauro e uno dedicato ai gozzetti genovesi a remi da competizione

31 gennaio 2018 | di Giuseppe Orrù
Il Palace Grand Hotel di Varese
Il Palace Grand Hotel di Varese

Boom di partecipanti sabato 27 gennaio a Varese al 5° Convegno nazionale sulle imbarcazioni d’epoca “Tra legno e acqua”, organizzato dall’Associazione Vele d’Epoca Verbano. Le adesioni, che sono state superiori ad ogni aspettativa, hanno infatti imposto la chiusura anticipata delle iscrizioni.

Al Palace Grand Hotel di Varese sono state esposte anche alcune imbarcazioni in legno. Tra le principali novità annunciate per il 2018, la riapertura del Museo della Barca Lariana di Pianello Lario e l’avventuroso periplo dell’Italia della goletta Oloferne in rotta verso il Festival Marittimo francese di Sète. Tra i libri presentati da segnalare in particolare un volume sul restauro e uno dedicato ai gozzetti genovesi a remi da competizione.

I numeri del convegno

Oltre 150 appassionati provenienti da tutta Italia e dalla Svizzera hanno partecipato alla quinta edizione del convegno, con 10 relatori, 4 patrocini ufficiali (Yacht Club Italiano, Associazione Italiana Vele d’Epoca, Associazione Scafi d’Epoca e Classici, Associazione Italiana Derive d’Epoca), 3 barche esposte (la lancia elettrica in legno “Ernesto” del cantiere Ernesto Riva, un Dinghy 12’ e una lancia bretone), una mostra di fotografie di vele d’epoca del fotografo James Taylor, 8 sponsor, un annullo filatelico dedicato, oltre 130 pubblicazioni sulla stampa e i media nazionali e più di 100mila persone raggiunte sui social network nel periodo pre e post-evento.

Grazie alla collaborazione con l’autosalone internazionale Jaguar Land Rover di Varese e Castellanza, è stato inoltre possibile organizzare alcuni test-drive a bordo delle vetture Jaguar Land Rover esposte all’ingresso dell’Hotel, tra le quali E-Pace, il nuovo suv compatto.

Le novità presentate al convegno

Per tutta la giornata si sono susseguiti interventi e presentazioni dedicate alla nautica vintage e non solo. Ma l’appuntamento organizzato dall’Associazione Vele d’epoca Verbano è stata anche l’occasione per annunciare alcune novità.

Dopo circa 18 anni di chiusura, il Museo della Barca Lariana di Pianello Lario, fondato nel 1982 all’interno di una filanda ottocentesca sulle rive del Lago di Como, riaprirà infatti una parte delle sale per visite pubbliche. Il museo raccoglie oltre 400 imbarcazioni di tutti i tipi e migliaia di oggetti.

È stato poi presentato Museo Navigante, una rete composta da 70 musei del mare e della marineria uniti in un comune progetto per valorizzare il patrimonio culturale marittimo italiano. Ad esso è legato anche il viaggio di circa 1800 miglia che la goletta aurica di 23 metri Oloferne del 1944 sta compiendo dall’Adriatico al Tirreno, con tappe in tutte le regioni costiere, per arrivare a Sète, in Francia.

Qui, dal 27 marzo al 2 aprile 2018, si svolgerà Escale à Sète, il più importante Festival Marittimo del Mediterraneo, dove confluiranno oltre 130 tra velieri e scafi storici e più di 300 mila visitatori. Sia la goletta Oloferne che una nutrita delegazione dell’Associazione Vele d’Epoca Verbano, con barche al seguito, rappresenteranno l’Italia e i musei nazionali.

Durante il convegno di Varese, lo storico genovese, Giovanni Panella, ha inoltre annunciato la pubblicazione del suo libretto intitolato “Gozzetti genovesi, storia di una passione“, dedicato ai gozzi a remi da competizione. Spesso queste barche, in rappresentanza di borgate e associazioni legate al mare, si sfidano tra loro in occasione di eventi e manifestazioni organizzate in varie regioni d’Italia.

 

Giuseppe Orrù

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione