Nuove norme sull’estrazione degli idrocarburi: cosa cambia

In seguito all'incidente del 2010 alla piattaforma petrolifera Deepwater Horizon, sono state stabilite nuove normative: scopriamole assieme

18 Settembre 2015 | di Redazione Liguria Nautica

Sono arrivate le nuove norme sugli estrazione degli idrocarburi per aumentare il livello di sicurezza delle piattaforme.

Il decreto recepisce la direttiva europea del 2013, stabilita a seguito dell’incidente del 2010 alla piattaforma petrolifera Deepwater Horizon. Era avvenuto quando durante le fasi finali di realizzazione di un pozzo nelle acque profonde del Golfo del Messico si è verificata un’esplosione che ha provocato un incendio, la morte di undici persone e un’immensa fuoriuscita di idrocarburi dal fondale marino. A seguito di ciò il legislatore europeo ha introdotto regole più severe per le operazioni petrolifere off-shore.

Dunque, il decreto italiano si pone l’obiettivo di rafforzare il livello di sicurezza delle attività in mare e di limitare le conseguenze di possibili incidenti degli idrocarburi. In sostanza integra la normativa italiana in materia di sicurezza per le attività offshore e la relativa salvaguardia ambientale.

Estrazione degli idrocarburi: i dettagli

Attraverso una gestione del rischio che cerca di prevenire gli incidenti gravi, limitare le conseguenze, aumentare la protezione dell’ambiente marino e delle economie costiere dall’inquinamento, così come cerca di limitare le possibili interruzioni della produzione energetica interna dell’Unione. Introduce, quindi, nuove e maggiori forme di garanzia economica e sistemi di controllo continuo sulla sicurezza delle operazioni di estrazione degli idrocarburi. Si prevede l’istituzione di un’autorità competente, che individui le responsabilità dell’operatore per il controllo dei grandi incidenti, che attivi procedure per la valutazione approfondita delle relazioni sui grandi rischi e di ogni altra specifica documentazione richiesta agli operatori del settore e che provveda a far rispettare le norme della direttiva stessa anche mediante ispezioni, indagini e azioni di esecuzione. Introduce ulteriori sanzioni applicabili in caso di violazione delle disposizioni nazionali adottate conformemente alla direttiva Ue, nonché tutte le misure necessarie per garantirne l’attuazione.

L’estrazione degli idrocarburi possono avere conseguenze devastanti e irreversibili sull’ambiente marino e costiero, nonché rilevanti impatti negativi sulle economie costiere. Riducendo tali rischi di inquinamento le nuove regole dovrebbero contribuire ad assicurare la protezione dell’ambiente marino e in particolare il raggiungimento o il mantenimento di un buono stato ecologico al più tardi entro il 2020, obiettivo stabilito dalla direttiva quadro sulla strategia per l’ambiente marino.

Foto: www.greenreport.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione