Futuro e innovazione al Passarelle Pitch di Yare: vince la maniglia OSSH di F.lli Razeto & Casareto

Il concept di maniglia OSSH di F.lli Razeto & Casareto si aggiudica il contest Passarelle Pitch di Yare

26 marzo 2019 | di Marcella Ottolenghi

Appuntamento internazionale per yachting industry e refit organizzato da Navigo, YARE, Yachting Aftersales & Refit Experience, ha chiuso nei giorni scorsi al Versilia Golf Resort di Pietrasanta la sua nona edizione con una giornata interamente dedicata all’innovazione, alle tecnologie del futuro e allo sviluppo delle imprese nautiche e delle professioni del settore.

Il Superyacht Captains Forum ha infatti ospitato il contest Passarelle Pitch Captain Dens, sfida tra 15 aziende selezionate (Baglietto, Boening, Castor Marine, F.lli Razeto & Casareto, Hug Engineering, HullVane, JMS Yachting, KVH, MarineNanotech, Marine Pool, Port of Amsterdam, Riel, Yachtalia, Yacht Trade Center e WinterHaven) chiamate a presentare in 120 secondi il proprio progetto più avanzato ad una giuria di capitani che, praticamente all’unanimità, hanno decretato vincitore il concept di maniglia OSSH di F.lli Razeto & Casareto, storica azienda ligure di accessori e componenti di design per serramenti destinati alla nautica di lusso.

Coperta da brevetto, OSSH (Our Souls Saved by the Handle) è una maniglia facilmente individuabile in condizioni di pericolo o di incendio. E’ infatti dotata di una luce che cambia colore per segnalare eventuali rischi. Verde se la porta può essere usata come via di fuga, rossa se non conviene varcarla. Il disegno si contraddistingue inoltre per la leva ribassata, studiata ergonomicamente per semplificare la presa anche da parte di chi si trovi in posizione sdraiata a causa del fumo prodotto da un incendio.

Durante la giornata conclusiva della kermesse, spazio anche ai giovani professionisti del mare di domani, i ragazzi della Fondazione ISYL – Training for yachting future professional, che hanno ricevuto per l’occasione il diploma finale del loro percorso di studi. Patrocinato da UCINA – Confindustria Nautica, YARE ha anche questa volta visto la partecipazione di un folto numero di aziende italiane, tra cui Permare e Veleria San Giorgio, che si sono sempre contraddistinte per la ricerca e l’innovazione anche nel dinamico settore del refit, oltre che in quello delle nuove realizzazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione