Genova For Yachting accoglie 11 nuovi soci e si conferma motore di sviluppo per la città

L'associazione conta circa 170 milioni di euro di fatturato e impiega oltre 400 dipendenti

23 Gennaio 2020 | di Manuela Sciandra

A Sestri Ponente, presso la sede di Marina Genova, si è appena svolta l’assemblea dei soci di Genova For Yachting, durante la quale sono entrate ufficialmente a far parte del cluster della nautica professionale genovese ben 11 nuove aziende: Boero Bartolomeo S.p.A., Zunino Marmi Sas, Centro Servizi Nautici Snc, SLAM S.p.A., Cambiaso Risso Marine S.p.A., Agenzia Nautica Csn, O.A.G.S. Sc. A, Hdb Srl, Studio Legale Mordiglia, Cinzia Farinetti Dottore Commercialista e Studio Legale Bonelli Erede.

Sale quindi a 45 il numero delle imprese del territorio, attive a livello internazionale, associate a questo importante network, espressione del saper fare nautico e del Made in Italy, che conferma il suo ruolo centrale non solo come portavoce della nautica professionale genovese ma anche come motore di sviluppo per la città.

“Siamo molto orgogliosi – ha dichiarato Giovanni Costaguta, presidente di Genova for Yachting – dei risultati che abbiamo raggiunto e stiamo raggiungendo. Il 2019 è stato un anno molto importante, che ci ha permesso di accreditarci ancora di più con le istituzioni locali e rafforzare la credibilità e la struttura della nostra associazione. L’ingresso di nuove e grandi aziende – ha sottolineato Costaguta – segna un ulteriore e importante traguardo che ci spinge ad impegnarci ancora di più. Le necessità delle aziende e le loro potenzialità a supporto della città e del territorio restano sempre al centro dei nostri obiettivi anche per il nuovo anno, che parte con entusiasmo per sostenere il ruolo di Genova capitale internazionale della nautica”.

Tra le iniziative in programma nel 2020, il convegno “Grandi yacht e nautica professionale, risorsa strategica per Genova capitale internazionale del mare“, nel corso del quale verrà presentato ai professionisti, alle istituzioni e alla città lo studio di settore curato insieme a The European House-Ambrosetti, che analizza il comparto operativo sul territorio, l’indotto diretto e indiretto e l’economia generata dalla gestione dei superyacht come volano di sviluppo per Genova in termini di accoglienza, industria, servizi, turismo e cultura.

“La nostra missione – ha spiegato Costaguta – è promuovere il comparto della nautica professionale a Genova, il suo valore, la sua eccellenza e le potenzialità quale volano di sviluppo per il territorio, per consolidare a livello internazionale la vocazione di Genova capitale del mare e dei superyacht. Continueremo ad operare per far conoscere le caratteristiche del comparto, aumentarne la percezione e affermare la strategicità della nautica nello sviluppo futuro della città. A questo proposito – ha concluso il presidente di Genova for Yachting – riteniamo che il convegno che stiamo organizzando possa rappresentare un punto di svolta, soprattutto grazie ai dati dello studio forniti da The European House-Ambrosetti”.

Negli ultimi mesi del 2019 Genova For Yachting ha raccolto un elenco di dati relativi alle proprie aziende associate, in particolare in termini di spazi, infrastrutture, occupazione e formazione, che hanno evidenziato le necessità degli associati e le opportunità che l’associazione può offrire, oltre a definire ulteriormente la struttura associativa, mettendo a disposizione le proprie competenze. L’associazione sta portando avanti anche un importante dialogo con le istituzioni locali, come la sottoscrizione di un protocollo d’intesa con il Comune di Genova, con l’obiettivo di avviare e consolidare collaborazioni e progetti a favore della nautica e del territorio, partendo da infrastrutture, servizi, eventi, occupazione e formazione delle giovani generazioni che radichino a Genova tutte le professionalità dedicate alla nautica dei superyacht.

Genova For Yachting, che si estende su circa 500 mila m² di superficie occupata in porto, conta attualmente circa 170 milioni di euro di fatturato diretto, impiega oltre 400 dipendenti diretti e vanta più di 1000 fornitori tra Genova e il resto d’Italia. Inoltre, è caratterizzata da una forte propensione all’export e dalla capacità di creare, con un rapporto di 1 a 3, un indotto sul territorio nei settori dei servizi, dell’accoglienza e del turismo, del commercio e della cultura.

Argomenti: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione