Heritage Yachting: la storia della navigazione in mostra al Versilia Yachting Rendez-vous

E' possibile ammirare 11 imbarcazioni di importante valore storico, simbolo del legame indissolubile tra la tradizione della costruzione delle imbarcazioni da diporto del passato e l'attuale produzione dei moderni yacht

10 maggio 2019 | di Manuela Sciandra

Storia della navigazione in mostra al Versilia Yachting Rendez-vous di Viareggio, con l’esposizione “Heritage Yachting” in corso in questi giorni presso la Darsena Europa. L’evento, organizzato da NAVIGO in collaborazione con l’A.S.D. Vele storiche di Viareggio e con il sostegno della Camera di Commercio di Lucca e di Lucca Promos, ripercorre la storia della navigazione grazie alla presenza di 11 imbarcazioni di grande valore storico, simbolo del legame indissolubile tra la tradizione della progettazione e della costruzione delle imbarcazioni da diporto del passato e l’attuale produzione dei moderni yacht.

Nel distretto nautico della Darsena la conservazione e il restauro di imbarcazioni d’epoca è da sempre un’importante attività produttiva che si avvale di maestranze di altissima capacità. L’esposizione, coordinata da Riccardo Valeriani, vice presidente delle Vele Storiche Viareggio, evidenzia infatti le capacità di restauro dei cantieri viareggini e dei progettisti e manutentori specializzati che vi lavorano. E’ proprio grazie a loro se questi capolavori del passato possono ancora navigare in sicurezza diffondendo cultura, storia e ingegnosità.

Questa affascinante esposizione sarà anche al centro di un convegno in programma sabato 11 maggio alle 11 presso il NAVIGO Garden, durante il quale Gianni Fernandes, Roberto Giacinti ed Enrico Zaccagni, rispettivamente presidente, consigliere e commodoro delle Vele Storiche di Viareggio, illustreranno il ruolo svolto dalle associazioni delle imbarcazioni storiche per la loro tutela e valorizzazione.

Le barche in esposizione

Zephyr

Costruito nel 1929 dai famosi cantieri Philip & Son di Dartmouth, questo cutter Marconi ha fatto base a Viareggio per molto tempo tra gli anni 50-60. Nel 2017 ha subito approfonditi interventi strutturali curati dal Cantiere Navale Francesco Del Carlo (Viareggio).

Sans Soucis

Perla della nautica progettata dal grande Geerd Hendel, è stata costruita nel 1955 da Abeking & Rasmussen Boat, uno dei più importanti cantieri tedeschi. Nel 2008 è stata restaurata completamente dal Cantiere Navale Francesco Del Carlo.

Corbina

Imbarcazione progettata da Carlo Riva nel 1963 e costruita dal cantiere olandese De Vries. Nel 2007 è ritornata al suo antico splendore grazie al refitting attuato dall’architetto Carlo Alberto Sforzi, uno dei pilastri dei più importanti cantieri viareggini (Benetti, Codecasa, Perini).

Barbara

Yawl realizzato nel 1923 dal cantiere Camper & Nicholsons di Gosport (Inghilterra), è la più antica barca in banchina. Dopo numerose avventure, nel 2015 approda nel porto di Viareggio, dove subisce un approfondito e attento refitting dal Cantiere Navale Francesco Del Carlo. L’anno scorso, a 20 anni dalla sua ultima navigazione, ha ripreso il mare.

Colibrì

Bellissimo esempio di terza classe IOR, è stato progettato dall’ingegnere Gianmarco Piaggio e costruito dal cantiere Carlini. Per numerosi anni l’imbarcazione è rimasta abbandonata in rada a Portoferraio, poi nel 2006 è stata acquistata da un nuovo armatore ed è approdata a Viareggio, dove ha sostenuto un restauro di 3 anni.

Danae

Raffinato progetto di Illingworth costruito da Sangermani nel 1955, nel 2002 i suoi due alberi sono stati restaurati dal Cantiere Navale Francesco Del Carlo.

Estella

Varata a Pola nel 1946 nel cantiere del maestro d’ascia Lino Puia, dopo l’affondamento nei primi anni ’50, è tornata a solcare il mare. Nel 1996 la barca è stata sottoposta dal Cantiere Navale Francesco Del Carlo a una ristrutturazione e a un restauro completo, con opere di controllo e manutenzione nel 2010 e nel 2017.

Ilda

Costruita nel 1946 dal cantiere La Liguria Carpenteria di Recco, è stata restaurata nel 2003 dagli abili maestri d’ascia del Cantiere Navale Francesco Del Carlo, che sono riusciti a recuperare l’eleganza delle sue linee senza stravolgere il suo aspetto originario.

Margaret

Disegnato nel 1925 da Johan Anker e costruito nel cantiere norvegese Anker & Jensen, questo 8 Metri Stazza Internazionale è stato restaurato dal cantiere Pezzini di Viareggio.

Patience

Costruito nel 1931 dal celebre cantiere Camper & Nicholson di Gosport su progetto di Charles Nicholson, questo cutter con armo Marconi mostra di essere moderno nell’attrezzatura ma legato alla tradizione nelle forme. L’imbarcazione ha una marcata predisposizione per la crociera veloce e le regate d’altura: a pochi mesi dal varo, infatti, si aggiudica la vittoria del Fastnet e l’anno successivo vince la Channel Race nella classe 35-60ft. Nel 2007 il Cantiere Navale Francesco Del Carlo ne cura il restauro riportandola all’efficienza ed eleganza della sua giovinezza.

Caroly

Veliero costruito a Varazze nel 1948 dai cantieri Baglietto, la sua storia è legata a quella dei Preve, la famiglia ligure che ne fu proprietaria dal momento del varo fino al 1982, anno in cui fu donata alla Marina Militare Italiana per essere utilizzata come nave scuola dagli allievi dell’Accademia Navale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione