Dalle barche a remi all’elettrico: il Cantiere Ernesto Riva compie 250 anni

Il Cantiere Ernesto Riva celebra una storia di famiglia che è arrivata all'ottava generazione

8 Marzo 2021 | di Manuela Sciandra

Il rinomato Cantiere Ernesto Riva festeggia i suoi 250 anni di attività. Uno straordinario anniversario per l’azienda nata nel 1771 a Laglio, sulle rive del Lago di Como, dai cosiddetti “seppoltoni”, i costruttori di barche, che rispondevano al cognome Riva, e oggi magistralmente guidata e rinnovata da Daniele Riva.

Nel corso degli anni ben otto generazioni di questa famiglia hanno lavorato e continuano a lavorare con cura e dedizione alla costruzione di barche esclusive, realizzate rigorosamente in legno, che vengono apprezzate dai clienti di tutto il mondo e che navigano senza timore nelle acque agitate di un’evoluzione inarrestabile.

Dalle imbarcazioni tipiche del Lario, come le lucie e le lance, alle vaporine di inizio ‘900, fino ai runabout e ai tender moderni, il Cantiere Ernesto Riva ha saputo creare opere uniche, che uniscono attenzione ai dettagli, utilizzo di materiali pregiati e innovazione, come dimostrano i restauri di pezzi unici a vela, remi e motore o le evoluzioni nautiche ecosostenibili, tra cui spiccano i recenti progetti di motoscafi elettrici.

Cantiere Ernesto RivaNell’attuale situazione di immobilità e incertezza causata dalla pandemia, sarà difficile articolare un calendario di eventi per celebrare un simile compleanno, ma Daniele Riva non ha intenzione di rinunciarci e ha già “in cantiere” una serie di iniziative, partecipazioni e progetti per raccontare il passato dell’azienda e presentarne il futuro. Un futuro che sarà fondamentale non soltanto per la continuazione di questa antica attività di famiglia ma più in generale per tutto il mondo della nautica, di cui il marchio Riva è il simbolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione