Mareggiata: la Regione Liguria chiede lo stato di emergenza

4 gennaio 2010 | di Ale Fossati

MareggiataLa Regione Liguria ha chiesto lo stato di emergenza per le eccezionali mareggiate, con onde alte fino a 4 metri, che hanno colpito la costa, da Levante a Ponente, nelle giornate di venerdì 1 gennaio e sabato 2 gennaio. A motivare la richiesta, avanzata dal governatore Claudio Burlando, su disposizione dell’assessore alla Protezione civile  Giancarlo Cassini, il danneggiamento di porti commerciali e turistici della regione, di numerose imbarcazioni private, di diverse passeggiate a mare e di molti esercizi commerciali e turistici.

 

Tra le zone più colpite, il Tigullio ed il Levante genovese dove sono stati allagati i Cantieri Diano di Borgo Renà ed i Cantieri Navali Liguri di borgo Ponente a Riva Trigoso. Danni per milioni di euro anche a Sanremo, nell’estremo Ponente della regione, dove la mareggiata si è abbattuta violentemente sul porto vecchio. Gravemente danneggiata anche la Marina di Porto Maurizio ad Imperia dove la forza del mare ha distrutto le infrastrutture di numerosi stabilimenti balneari.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione