NavalTecnoSud al Mets di Amsterdam: “Tanti visitatori e contratti nonostante il lockdown”

Roberto Spadavecchia di NavalTecnoSud racconta la sua esperienza al Mets di Amsterdam, in un’edizione incerta fino all’ultimo e condizionata dalla pandemia

19 Novembre 2021 | di Giuseppe Orrù
NavalTecnosud al Mets di Amsterdam
Roberto Spadavecchia nel suo stand al Mets di Amsterdam

Dalla Puglia all’Olanda per rappresentare quell’eccellenza del made in Italy di cui da sempre è ambasciatore nel mondo. Roberto Spadavecchia dell’azienda pugliese NavalTecnoSud ha partecipato al Mets di Amsterdam 2021, che si è svolto dal 16 al 18 novembre.

Spadavecchia era uno degli espositori iscritti, che ha confermato la sua partecipazione anche di fronte alle incertezze della vigilia, dovute alle nuove restrizioni anti-Covid introdotte dal governo olandese. Del resto NavalTecnoSud è un’azienda che ha proprio nel Mets, il salone degli accessori e del marine equipement, il suo core business, anche se partecipa alle fiere di tutto il mondo.

I timori della vigilia di un’edizione sottotono, con pochi visitatori e pochi affari, non hanno fermato l’azienda barese. Roberto Spadavecchia, infatti, è partito lo stesso per Amsterdam, pronto per incontrare i suoi clienti affezionati, nuovi e potenziali. E i fatti gli hanno dato ragione.

Lo raggiungiamo al telefono quando è ancora in Olanda, in attesa di tornare in Italia. “Quella di quest’anno – spiega a Liguria Nautica Roberto Spadavecchiaè stata comunque un’edizione positiva. Certo, i buchi degli stand vuoti c’erano ma non così tanti. Confindustria Nautica ha parlato in una nota del 60% di espositori italiani in meno riferendosi a quelli ospitati dal Padiglione Italia. Ma c’erano anche molti italiani arrivati ad Amsterdam in modo autonomo e le defezioni non sono state poi così tante“.

Il secondo giorno della fiera olandese è tradizionalmente quello più affollato e in cui gli espositori lavorano di più. “Una tradizione confermata anche quest’anno – sottolinea il titolare di NavalTecnoSud – tanto che in molti corridoi della fiera non si riusciva a camminare. Io avevo due stand: uno nel padiglione Marinas and Yards e uno nel Padiglione Italia di Confindustria Nautica, più piccolino. In questo secondo stand, in due giorni, abbiamo distribuito più di 90 cataloghi. E vi assicuro che al Mets arrivano solo addetti ai lavori e professionisti del settore. Non arrivano i curiosi o le famigliole“.

Insomma, le limitazioni c’erano, ma non più di tanto. “Alla fine – commenta Roberto Spadavecchia – era come essere in zona gialla in Italia. Qui addirittura non c’era neanche l’obbligo di mascherina. Abbiamo fatto lo scorso anno il Salone di Genova, unico al mondo, mentre l’Italia era in piena pandemia. Non ho capito perché tanti problemi per quello di Amsterdam“.

NavalTecnosud al Mets di Amsterdam

Roberto Spadavecchia con alcuni clienti al Mets di Amsterdam

I risultati sono arrivati sia in termini di visitatori che di contratti. Abbiamo chiesto a Spadavecchia un bilancio finale. “La fiera era un po’ sottotono – ammette il titolare di NavalTecnoSud – perché mancavano in particolare un po’ di italiani. Ma c’era tutto il resto del mondo. Tutti quelli con cui ho parlato erano soddisfatti. Ovvio che con le incertezze e i timori del giorno prima, le aspettative erano un po’ inferiori. Ma, a parte questo, la mia partecipazione ha superato le aspettative della vigilia”.

Nonostante le previsioni negative, infatti, c’è stata un’affluenza inaspettata di visitatori al Mets 2021, che si conferma uno degli eventi più importanti per il settore. “Molti clienti e visitatori da Malta, dal Qatar, dalla Russia, dai Paesi Scandinavi e dall’India ma anche tanti francesi e di altri Paesi – racconta Spadavecchia – ci hanno onorato della loro visita e dell’interesse per i nostri prodotti. Si parlavano un po’ tutte le lingue del mondo”.

E sono arrivati anche nuovi clienti. “Solitamente le fiere servono a farsi conoscere e a prendere contatti con potenziali clienti – conclude il titolare di NavalTecnoSud – ed è esattamente quello che è successo al Mets. Ma ho chiuso anche diversi contratti in fiera, una cosa che non succedeva da tempo, che è ripresa solo ora, in questo periodo molto positivo per la nautica“.

I prossimi appuntamenti espositivi di NavalTecnosud saranno al Boot di Düsseldorf, dal 22 al 30 gennaio, e al Dubai International Boat Show, dall’8 al 12 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione