NavalTecnoSud a Genova, Spadavecchia a LN: il Salone sta tornando agli antichi splendori

L'amministratore unico presenta i nuovi cavalletti certificati per i megayachts e conferma la ripresa del mercato

23 settembre 2017 | di Lara Paoletti
Navaltecnosud al 57° Salone Nautico di Genova
Navaltecnosud al 57° Salone Nautico di Genova

Al Salone Nautico di Genova è presente anche NavalTecnoSud, azienda barese specializzata nella progettazione e nella realizzazione di prodotti per la cantieristica navale. Tra i principali prodotti della società, leader del settore in Europa, cavalletti, puntelli, invasi, tacchi, bilancini e tutti gli strumenti necessari a mettere in sicurezza lo scafo durante i lavori di rimessaggio:

Liguria Nautica ha incontrato Roberto Spadavecchia, amministratore unico dell’azienda, per capire quali sono le aspettative di NavalTecnoSud nei confronti di questo Salone Nautico e per parlare dell’andamento del mercato della nautica.

“Ci aspettiamo innanzitutto -ha dichiarato Sapadavecchia- di rivedere i nostri abituali clienti e creare nuovi contatti. Questo Salone è la nostra fiera di riferimento e, come si sta verificando in generale quest’anno, si intravvedono cenni di ripresa notevole. Speriamo -ha aggiunto l’amministratore unico di NavalTecnoSud- che il trend positivo continui e che il Salone Nautico di Genova possa tornare agli antichi splendori”.

E per quanto riguarda la ripresa del comparto di cui tanto si parla, Roberto Spadavecchia non ha dubbi.“E’ palpabile. Si vede e si sente nell’aria -ha sottolineato- un’energia molto positiva. C’è molto fermento, la gente è curiosa, ci sono molte persone interessate agli acquisti e ci auguriamo davvero che questa ripresa continui”.

L’amministratore unico di NavalTecnoSud ci ha poi illustrato i prodotti di punta dell’azienda in mostra quest’anno al Salone. “A prescindere dai classici puntelli, invasi e cavalletti per il sostegno delle barche -ha spiegato- abbiamo potenziato alcuni strumenti per i megayachts. Realizziamo infatti dei particolari cavalletti con portate singole certificate CEE di 50/100/200 tonnellate cadauno”.

“Si tratta di un articolo nuovo -ha detto ancora Spadavecchia- che permette di lavorare sui megayachts posizionandoli non più su blocchi di cemento pesanti e poco tecnologici, ma su cavalletti grandi, certificati e adatti per un lavoro in sicurezza. Presentiamo inoltre -ha concluso l’amministratore unico di NavalTecnoSud-  i nostri scaffali portabarche che permettono di realizzare strutture a 2-3 piani  per ottimizzare gli spazi in cantiere”.

 

 

Lara Paoletti

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione