Nave Italia festeggia 10 anni di “crociere del cuore” (FOTO E VIDEO)

Al Porto Antico di Genova la Fondazione Tender to Nave Italia, voluta da Yacht Club Italiano e Marina Militare ha celebrato il 10° anniversario di fondazione. Da 10 anni il brigantino Italia imbarca giovani disabili per esperienze uniche

16 Ottobre 2017 | di Giuseppe Orrù
Nave Italia in rada
Nave Italia in rada

Nave Italia da 10 anni solca il Mediterraneo imbarcando equipaggi speciali. Si tratta di bambini e giovani disabili che, chiamati a confrontarsi con il mare e con la vita di bordo (l’equipaggio è pur sempre composto da militari), hanno la possibilità di vivere un’esperienza unica, in grado di accrescere la loro autostima e far acquisire nuove sicurezze, utili nella vita di tutti i giorni.

Il brigantino Italia regala questi sogni da 10 anni. Un traguardo festeggiato sabato 14 ottobre al Porto Antico di Genova, alla presenza del capo di Stato Maggiore della Marina Militare, ammiraglio di squadra Valter Girardelli e del presidente della “Fondazione Tender to Nave Italia Onlus”, Roberto Sestini.

La “Fondazione Tender to Nave Italia”, fondata da Yacht Club Italiano e Marina Militare, promuove la cultura del mare e della navigazione come strumenti di educazione, formazione, abilitazione, riabilitazione, inclusione sociale e terapia. I beneficiari sono associazioni no profit, onlus, scuole, ospedali, servizi sociali e aziende pubbliche o private che promuovano azioni inclusive verso i propri assistiti e le loro famiglie.

QUATTROMILA MARINAI SPECIALI

Dalla nascita della Fondazione su Nave Italia hanno veleggiato oltre 4 mila persone, marinai speciali provenienti dal territorio italiano e per la prima volta quest’anno anche da Paesi esteri, che hanno sfidato il vento, le onde e hanno seguito le regole militari per riscoprire dentro sé stessi la capacità di fare, imparare, convivere e gioire.

Nave Italia, un brigantino a vela armato a goletta con equipaggio della Marina Militare, è lo strumento principale per realizzare una metodologia educativa straordinaria per efficacia, capacità di incidere sui processi formativi, abilitativi e riabilitativi, dedicata a bambini, ragazzi, adulti e anziani in situazioni diverse di disagio fisico, psichico, familiare o sociale.

L’OMAGGIO DI MATTARELLA

La campagna di Nave Italia di quest’anno va ricordata per due avvenimenti unici: la visita a bordo del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, svoltasi a Civitavecchia lo scorso 9 giugno in occasione della Giornata della Marina e l’avvio di progetti internazionali, che ha permesso l’imbarco di 14 bambini affetti da malattie oncologiche provenienti dalla Repubblica Ceca.

Sono 10 anni di esperienza -ha spiegato l’ammiraglio Girardelli- sia per l’equipaggio che per le ragazze e i ragazzi che sono saliti a bordo di Nave Italia. Con oltre 200 progetti -ha ricordato il capo di Stato Maggiore della Marina Militare si sono formati 4 mila marinai speciali che hanno imparato a fare i nodi, a fare squadra e a far parte di un equipaggio, dimotrando un affetto, una vicinanza, una solidarietà e una compostezza incredibili”.

Tanta soddisfazione anche nelle parole del presidente della Fondazione Tender to Nave Italia Onlus, Roberto Sestini, per quanto è stato fatto in questi primi 10 anni: “E’ un bilancio eccellente -ha sottolineato- nel segno della solidarietà. La Fondazione Tender to Nave Italia ha creduto sin dall’inizio in questo progetto ed i risultati sono stati ottimi, oltre le aspettative. I ragazzi a bordo -ha concluso Sestini- imparano ad avere fiducia in sé stessi e a superare i propri limiti”.

LA STORIA

La Fondazione Tender to Nave Italia Onlus è nata il 10 gennaio 2007 a bordo del brigantino con la nomina del primo Cda. Il 19 marzo dello stesso anno è stato poi siglato a Roma il contratto che affida alla Marina Militare Italiana la conduzione del veliero. Su Nave Italia è stata così issata la bandiera della Marina Militare ed il 6 aprile 2007 è iniziata la sua missione con il primo progetto riabilitativo.

 

Scheda tecnica

  • Anno di costruzione: 1993 nei cantieri navali “Wiswa” di Danzica
  • Lunghezza: 61 metri
  • Larghezza: 9,20 metri
  • Pescaggio: 4 metri
  • Altezza albero maestro: 44,60 metri
  • Superficie velica: 1300 metri quadri
  • Equipaggio: 21 persone

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

Cronaca

Nave Italia: il primo maggio salperà la campagna di solidarietà 2018

  • 23 Febbraio 2018

La Fondazione Tender to Nave Italia onlus ha selezionato 22 associazioni che viaggeranno a bordo di Nave Italia, il brigantino più grande del mondo, dal primo maggio al 20 ottobre. Genova, Livorno, Gaeta, Olbia, Civitavecchia, Salerno, Cagliari, La Spezia tra le tappe in programma

Mercato nautica

Nave Italia e il progetto sociale “Sauro Sail”

  • 12 Maggio 2016

Organizzato dall'Istituto Superiore Capellini-Sauro di LaSpezia in collaborazione con la Fondazione Tender to Nave Italia, il progetto "Sauro Sail" ha lo scopo di aiutare alcuni ragazzi con disagi sociali ad avere piu' fiducia in se stessi e ad imparare l'importanza del lavoro di gruppo

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione