Conferenza di presentazione del Winter Contest 2011 tra le polemiche

La conferenza stampa di presentazione del Primazona Winter Contest 2011 si è rivelata occasione per far sentire la propria voce alle istituzioni. Troppi ostacoli allo sviluppo della vela a Genova e in Liguria: mancanza di scali pubblici, affitti delle basi nautiche troppo elevati. E ora lo scandalo del Porticciolo Duca degli Abruzzi

13 Gennaio 2011 | di Redazione Liguria Nautica

presentazione_primazonawintercontest_2011Povero Gabriele Cascino. L’assessore regionale allo Sport, invitato ieri all’ Auditorium della Regione Liguria alla conferenza di presentazione del dodicesimo (undicesimo se non si conta l’“edizione 0” del 1999) Primazona Winter Contest, si è visto subissare di richieste e “tirate d’orecchi”. La vela, a causa di molti fattori concatenati, sta vivendo un periodo non felicissimo a Genova, nonostante rimanga una realtà importante: non aiuta di certo l’idea espressa recentemente dall’ Autorità Portuale, che vorrebbe il porticciolo Duca degli Abruzzi, polo principale della vela cittadina, utilizzato come spazio per la riparazione delle navi da crociera. Sfrattando così Elpis, Rowing Club Genovese, Yacht Club Italiano, Unione Dilettanti Pesca (che contano 213 dipendenti tra diretti e indiretti), società che hanno costituito il Comitato del Porticciolo Duca degli Abruzzi, presieduto da Matteo Bruzzo dello YCI. E poi c’è il problema, sollevato ogni anno dal presidente del CONI Genova Carlo Nicali, della mancanza di scali a mare pubblici, e dell’affitto troppo alto che la Fiera riscuote dall’ormai stremato Yacht Club Città di Genova (organizzatore di Capitani Coraggiosi, iniziativa dal consolidato successo, che mira alla divulgazione della “vela per tutti”), evidenziato con un intervento “dal pubblico” ad opera del presidente dello YCCG Gianluigi Rossi. E così, all’ assessore tocca ascoltare e annotarsi le problematiche, replicando con un “passatemi a trovare, mi raccomando, vedremo che si può fare”. Speriamo. Ma è tempo di Winter Contest, la prima nota positiva di questo 2011 nel calendario della I Zona. Come sempre, la manifestazione sarà organizzata dal Comitato dei Circoli Velici Genovesi con il coordinamento del Comitato I Zona, e sarà patrocinata dalla Regione Liguria. Inoltre, godrà del sostegno di Grondona e Latte Tigullio. Le società aderenti mettono in campo risorse importanti, soprattutto per quanto riguarda i mezzi di assistenza (gommoni e barche). A fare da capofila lo Yacht Club Italiano, che ospiterà i regatanti “sulla pietra dello scanadalo”, al porticciolo Duca degli Abruzzi. “Si parte domenica prossima, e ogni anno mi emoziono – racconta Antonio Viretti, segretario del Comitato I Zona (presenti ieri, oltre a lui e ai succitati Cascino e Nicali, Antonio Micillo, segretario CONI Liguria e ideatore, 12 anni fa, del Winter Contest e Glauco Briante, vice-presidente della Federvela) – perché vedo la manifestazione crescere di anno in anno. L’importantissima novità del 2011 è rappresentata dall’inserimento, tra le classi in gara, di Equipe e RS Feva. Una dimostrazione di quanto alla FIV stiano a cuore i giovani, che compongono il 40% del totale dei tesserati (104.800, ndr): le domeniche 16 e 23 gennaio saranno dedicate esclusivamente alla vela Under 16, con Optimist, Equipe e Feva. Abbiamo già oltre 100 iscrizioni”. Il 6 e il 13 febbraio toccherà invece ai più grandi: “Saranno impegnati i derivisti delle classi 420, 470, 505 e Laser (Standard, Radial e 4.7). Ci saranno velisti di fama internazionale che approfittano dell’occasione per confrontarsi in vista delle competizioni europee. Speriamo di poter chiudere le quattro domeniche di gare con un bilancio di almeno 300 atleti”. Un’ulteriore novità importante per l’edizione 2011 è l’organizzazione dei “Clinic”, appuntamenti importanti in chiave di formazione dei campioni di vela del futuro. Il tecnico federale Marcello Meringolo terrà a battesimo i talenti dell’Optimist, il collega Riccardo De Felice si occuperà dei migliori esponenti della classe 420. “Abbiamo pensato di premiare i migliori atleti del 2010 – prosegue Viretti –  con un’assistenza svolta da due prestigiosi tecnici: il loro bagaglio d’esperienza sarà molto importante per la crescita dei nostri ragazzi”. L’indotto economico portato dalla manifestazione sarà notevole: i regatanti, che in buona parte provengono dal nord Italia, ma anche da Francia e Svizzera (con famiglie e istruttori al seguito), non è raro che arrivino a Genova il sabato, per allenarsi e visitare le bellezze della nostra città. Manna dal cielo per alberghi, negozi e ristoranti. Non perdete l’occasione di farvi una passeggiata in corso Italia per gustare la coreografia di vele che si andrà a comporre. Uno spettacolo assicurato. 

Nella foto, da sinistra a destra: Glauco Briante, Carlo Nicali, Gabriele Cascino, Antonio Viretti, Pietro Micillo

Eugenio Ruocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione