Progetto Fari : facciamo luce su queste strutture dimenticate

La conferenza si pone come obiettivo la valorizzazione di undici fari localizzati tra Toscana, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

1 Ottobre 2015 | di Redazione Liguria Nautica

Progetto Fari : dalla Consultazione Pubblica ai Bandi, questo il titolo della conferenza tenutasi al Salone Nautico di Genova presso il Teatro del Mare, evento organizzato dall’Agenzia del Demanio, dal Ministero della Difesa e dagli Enti territoriali interessati. Nel corso della manifestazione è intervenuto anche il Presidente FIV Carlo Croce.

Progetto Fari : perché nasce quest’idea?

“Perché queste strutture sono sinonimo di sicurezza e di eleganza, perché abbiamo pensato che una riconversione del loro utilizzo in ambito turistico sia possibile. Crediamo sia un progetto da valorizzare “ , queste le parole di Anton Francesco Albertoni, Presidente Saloni Nautici.
Il progetto Fari è stato lanciato lo scorso 10 giugno 2015, con il fine di ottimizzare e proporre al mercato queste strutture situate in contesti di assoluta bellezza e cariche di suggestione, l’idea nasce con l’obiettivo di valorizzare undici fari localizzati lungo lo Stivale. Così da sottrarli al degrado, recuperarli e riutilizzarli per fini turistico-ricettivi.
Nel corso della conferenza stampa è stato presentato un evento collaterale: “Il giro a vela per l’Italia”, regata velica  promossa e fortemente voluta da FIV. Un’iniziativa parallela che ha una duplice finalità: riproporre un evento velico di grande tradizione e portare avanti il Progetto Fari.
Donatella Bianchi, Presidente del WWF Italia e portavoce di quest’idea, si è espressa in merito alla questione. “Parliamo di piccoli grandi monumenti della nostra storia, strutture vissute e abitate da fanalisti di ogni tempo: il Progetto Fari lavora per assicurare la manutenzione di queste strutture. Per riabilitarle a livello artistico e culturale, luoghi spesso costruiti in posti impervi e non facilmente raggiungibili, su sfondi suggestivi e immersi nella natura del nostro territorio”.
I fari presi in considerazione sono undici: quattro in Sicilia, due in Campania, tre in Toscana, uno in Puglia e uno in Calabria. Lamberto Mancini, responsabile del Touring Club Italiano, ha sottolineato le infinite potenzialità turistiche del nostro Paese: l’Italia primeggia nell’ attrazione di visitatori esteri, grazie a un patrimonio artistico e culturale invidiato da tutto il mondo, il Progetto Fari prosegue su questo filone.
La chiusa finale spetta al Ministro Graziano Delrio, giunto al termine dell’evento. “E’ una bella giornata, lo è sempre quando si ottiene un risultato importante e aver lanciato questo progetto penso che lo sia a tutti gli effetti. Sono tematiche di massima rilevanza, lanciare il Progetto Fari significa valorizzare il nostro territorio e le nostre infinite potenzialità”.

Paolo Bellosta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione