RINA, presentato il nuovo logo alla cena di Natale al Carlo Felice di Genova

La “rivoluzione” del RINA comincia con una grande festa al Teatro Carlo Felice e si conclude con la presentazione del nuovo logo

15 dicembre 2017 | di Liguria Nautica

Come tutti gli anni il RINA si è riunito prima di Natale con i suoi collaboratori, clienti e fornitori: un momento per scambiarsi gli auguri, tirare le somme sull’anno che sta per concludersi e guardare all’anno che verrà. Quest’anno, però, la tradizionale cena di Natale è stata anche l’occasione per presentare il nuovo logo , realizzato con la collaborazione di Dude, agenzia di Milano fondata da due genovesi.

“Quando la tradizione incontra l’innovazione” era il tema della serata. A 150 anni dalla sua nascita, il Rina ha scelto infatti di trasformare la sua identità per essere pronta alle sfide del futuro, in particolare la digitalizzazione dei processi interni e dei servizi offerti, grazie all’applicazione delle nuove tecnologie come l’intelligenza artificiale. Oltre al nuovo logo è stata anche presentata la sua nuova piattaforma su cloud “Cube”.

A differenza degli ultimi anni, quando ci si incontrava a Palazzo Ducale, ad ospitare la festa questa volta è stato il Teatro Carlo Felice. Dopo un cocktail di benvenuto, sul palco sono saliti l’ingegnere Ugo Salerno, amministratore delegato del Rina, il sindaco di Genova Marco Bucci e l’arcivescovo del capoluogo ligure, cardinale Angelo Bagnasco, che hanno aperto la serata soffermandosi sulla centralità di Genova e l’importanza del Rina a livello internazionale.

Ad alliertare la serata, tra famosi brani jazz come “Summertime” e “Somewhere Over The Raimbow” e classici dall’opera lirica come il “Va Pensiero” dal Nabucco di Giuseppe Verdi, è stato il coro del Carlo Felice con il soprano Serena Gamberoni e la pianista Patrizia Priarone. Lo spettacolo si è poi concluso con la proiezione di un video istituzionale realizzato per presentare in anteprima il nuovo logo e una cena nel foyer dello storico teatro genovese.

DC

Foto esclusive di Liguria Nautica riproducibili con citazione della fonte con link attivo.

 

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

Normative internazionali: navigare in acque territoriali straniere

  • 31 gennaio 2017

Quando l’unità entra nelle acque territoriali di uno stato sovrano è uso issare a poppa la bandiera nazionale, cioè quella dell’unità, e mettere a riva la c.d. bandiera di cortesia, ossia la bandiera nazionale del paese ospitante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione