Al via il Salone Nautico di Barcellona: tra gli espositori italiani anche NavalTecnoSud e Absolute Yachts

Dall'11 al 15 ottobre, il capoluogo della Catalogna ospiterà la 56esima edizione del Salone Nautico. Presenti circa 700 barche e le maggiori firme del settore nautico internazionale

12 ottobre 2017 | di Chiara Biffoni
Salone Nautico Barcellona
Salone Nautico di Barcellona

Dopo Cannes, Genova e Monaco, ora è il turno di Barcellona. Giunto alla sua 56esima edizione, il Salone Nautico del capoluogo catalano ha aperto i battenti ieri ed accoglierà fino a domenica 15 ottobre visitatori e appassionati da tutto il mondo nella spledida cornice del porto vecchio. Sono oltre 270 le aziende partecipanti e circa 700 le imbarcazioni esposte a terra e in mare.

Presenti alcuni tra i più importanti brand internazionali come Beneteau, Jeanneau, CNB-Lagoon, Marina Estrella, Sunseeker, Touron, Yamaha e Zodiac. Molte anche le aziende italiane che hanno deciso di partecipare alla kermesse, tra cui NavalTecnoSud, Absolute Yachts, AltControl, Atep Italia S.r.l, BWA-BMA, Clear S.r.l, Lomac Nautica S.r.l, Nuova Tuccoli S.r.l, PMP, Sessa International S.r.l e Vitrifrigo S.r.l.

Al Salone spagnolo, rispetto alla scorsa edizione, sono esposte 180 barche in acqua in più e un maggior numero di catamarani (più di 20 le unità presenti). Gli oltre 54 mila metri quadrati di spazi espositivi, suddivisi tra i diversi moli e le banchine del porto vecchio, ospitano oltre 170 barche a vela e a motore con una lunghezza superiore agli 8 metri, più di 600 imbarcazioni di minori dimensioni e una vasta gamma di  prodotti ed accessori nautici che vanno dall’elettronica alla verniciatura, dalla veleria al rimorchio.

Tra le novità italiane spicca Navetta 73, unità della Absolute Yachts vincitrice del premio “Best Innovation”, che coniuga insieme glamour, tecnologia e comodità.  La sua forma particolare – condivisa con le altre sorelle della famiglia Navetta – ricorda quella dei tradizionali explorers e dei coraggiosi wave-piercers idonei per la navigazione d’altura. Navetta 73” è in grado di attraversare delicatamente le onde sia a pieno dislocamento, sia in planata, mantenendo il suo musone sempre a un centimetro dall’acqua. Come è possibile?  Grazie all’installazione dei nuovi motori Volvo Penta D13 IPS-30 1350, che permettono di regolare l’acceleratore in base all’umore della giornata o alle condizioni del mare, praticamente senza modificare la visibilità dal timone, né il consumo totale, né l’abilità di manovra, né la stabilità.

Secondo il direttore del Salone Nautico di Barcellona, Jordi Freixas, “l’interesse e la risposta delle imprese espositrici è indice di un maggior ottimismo all’interno del settore nautico. Anche  i dati dell’ANEN, l’Asociación Nacional de Empresas Náuticas, sembrano confermare questo trend positivo. Nei primi otto mesi dell’anno, infatti, le immatricolazioni sono aumentate del 9,7% rispetto al 2016 e la Catalogna, ancora una volta, si è rivelata la principale regione spagnola nel mercato nautico.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione