“Salviamo il Gozzo Cornigiotto!”: tutti al Galata Museo del Mare di Genova per la tutela della tipica barca ligure

L'evento è dedicato alla salvaguardia, al recupero e all'abilità costruttiva di questa tipica imbarcazione

4 luglio 2019 | di Manuela Sciandra

Sabato 6 luglio a Genova, presso il Galata Open Air Museum, si terrà il terzo appuntamento (dopo Voltri e Nervi) della manifestazione “Salviamo il Gozzo Cornigiotto!“, dedicata alla salvaguardia, al recupero e all’abilità costruttiva della tipica barca ligure.

L’evento inizierà alle 11 del mattino in Darsena, nell’area antistante il museo, con la partenza del corteo dei gozzi cornigiotti alla volta del Piazzale Mandraccio (davanti al Museo Luzzati). Durante il percorso le imbarcazioni attraverseranno alcuni siti di archeologia industriale del porto valorizzati dal progetto “Di Molo in Molo“, che verranno illustrati dalla prof.ssa Giovanna Rosso Del Brenna, quali Ponte Parodi, Hennebique, le chiatte, la lavanderia, la gru galleggiante Langer Heinrich e i Magazzini del Cotone.

Dopo una breve sosta, durante la quale i visitatori del Porto Antico avranno l’occasione di ammirare la tipica formazione dell’Isola dei gozzi, le barche rientreranno in Darsena per riformare l’Isola dei gozzi a fianco della goletta “Amore Mio“. Qui il pubblico potrà prendere parte alla festa degli equipaggi con visite a bordo e assistere alla tavola rotonda in programma alle 18 all’auditorium del Galata Museo del Mare.

Alla conferenza parteciperanno l’assessore Paola Bordilli e Maurizio Daccà, vice presidente dell’Associazione Promotori Musei del Mare e della Navigazione Onlus, che farà da moderatore agli interventi di Roberto Guzzardi (Salviamo il gozzo cornigiotto! Genesi e sviluppo del progetto sul territorio, prossimi obiettivi), Silvia Nanni (La convenzione europea sul paesaggio: tutela del patrimonio marittimo tradizionale), Giovanni Panella (Esempi di buone pratiche: valorizzazione delle imbarcazioni tradizionali minori), Francesco Chinchella (La musica a bordo dei grandi velieri) e Lorenzo Holaf (La pesca tradizionale in Liguria praticata con i gozzi in legno).

Intorno alle 20.30 si svolgerà poi un concerto del gruppo musicale “A Combricola da-a Pénna Rossa” che, a bordo della goletta Amore Mio, proporrà canti di mare. Gli equipaggi dei gozzi intorno alla goletta faranno da coro ai canti, mentre in banchina verranno serviti piatti della tradizione ligure dalle associazioni di pescatori di Voltri.

La manifestazione, che terminerà ufficialmente domenica 7 luglio, quando i gozzi rientreranno in Darsena dopo aver sfilato e fatto sosta a Nervi, è presentata dal Mu.MA-Galata Museo del Mare, dall’Associazione Culturale Storie di Barche e dall’Associazione Promotori Musei del Mare e della Navigazione Onlus e vanta il patrocinio del Comune di Genova e la collaborazione dell’assessorato al Commercio, Artigianato e Turismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione