“Tra Legno e Acqua”: a Varese al via il settimo convegno sulle barche d’epoca

Tra le novità di questa edizione la presenza di Davide Holzknecht, giovane e apprezzato scultore valtellinese che intaglierà in diretta la nuova polena della goletta Pandora

21 Gennaio 2020 | di Manuela Sciandra
Convegno AVEV Tra Legno e Acqua - Il Piroscafo Concordia
Il Piroscafo Concordia

Sabato 25 gennaio a Varese si terrà la settima edizione di “Tra Legno e Acqua“, il più importante convegno italiano dedicato al recupero e alla valorizzazione delle imbarcazioni d’epoca e storiche. L’evento, organizzato dall’AVEV (Associazione Vele d’Epoca Verbano) con il contributo della Regione Lombardia, si svolgerà presso il prestigioso Palace Grand Hotel dalle 9 alle 18 ed è aperto a tutti, previa iscrizione online (i posti sono limitati).

Il costo di partecipazione è di 60 euro a persona e comprende kit congressuale, colazione a buffet, coffee break e pranzo al tavolo presso il Ristorante Liberty del Palace. Per chi poi desiderasse arrivare un giorno prima è attiva una convenzione con l’hotel che prevede un costo di 60 euro per la camera singola e di 75 euro per la doppia.

Tra le novità di questa edizione, la presenza di Davide Holzknecht, giovane e apprezzato scultore valtellinese che intaglierà in diretta la nuova polena in legno di tiglio della goletta Pandora, e l’opportunità per i partecipanti di ammirare le opere pittoriche di marine-painter professionisti, come la genovese Emanuela Tenti e il milanese Sandro Feruglio.

Nel corso della giornata, oltre ad assistere alle 10 relazioni in programma, sarà possibile acquistare libri di mare presso i banchi dell’editore Mursia e prenotarsi per la visita guidata gratuita a bordo del Piroscafo Concordia, che verrà effettuata domenica 26 gennaio presso Tavernola (località del Lago di Como accanto a Cernobbio).

Sapevate, ad esempio, che per realizzare i 2.650 metri quadrati delle 24 vele della nave scuola Amerigo Vespucci sono stati necessari 6.624 metri di tessuto di lino e quasi 80.000 metri di filo cerato per le cuciture a mano? Oppure che per stabilire la datazione di un vecchio scafo in legno è possibile avvalersi di un esame cosiddetto “dendrocronologico”? O ancora che un piccolo scafo costruito 130 anni fa ha coperto in 60 giorni le 1700 miglia del periplo dell’Italia, da Sanremo a Trieste, sostando in 53 porti diversi? Queste e molte altre le curiosità che verranno raccontate in occasione del convegno, divenuto in sole sette edizioni un irrinunciabile momento di ritrovo e confronto per tutti gli appassionati di nautica storica.

Sponsor dell’evento Veleria Zaoli Sails, Cantiere Ernesto Riva, Casa Editrice Mursia, Cromatura Cassanese, Studio Giallo & Co. e Agricole Gussalli Beretta. Tra i patrocinatori anche l’Università degli Studi di Genova, lo Yacht Club Italiano e l’AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca).

Convegno AVEV Tra Legno e Acqua - La polena dello scultore Davide Holzknecht

La polena dello scultore Davide Holzknecht

Programma

9.30 Apertura lavori – Giuseppe Armocida, Alessandro Corti

10.00 Le Polene, il Sesso e il Mare – Claudio Bonvecchio

10.30 Acque interne e la via del Marmo (con riferimento alla prossima riapertura dei Navigli di Milano) – Roberto Biscardini

11.30 Scomparse e indimenticabili (libro dedicato alle barche a vela andate disperse tra il 1885 e il 1951) – Bruno Cianci

12.00 Katahdin 1899 e le gare dei rimorchiatori – Doug Leen

12.30 La Federazione Italiana Barche Storiche – Roberto Giacinti

14.30 Bat-impresa – Paolo Lodigiani

15.00 Il restauro di Alibabà (1925), il primo 8 Metri Stazza Internazionale italiano – Enzo Marolli

15.30 Le vele dell’Amerigo Vespucci – Rossana Paloschi Zaoli

16.00 Oblio, l’ultimo clipper d’Argenteuil – Silverio Della Rosa

16.30 Concordia e il vapore sui laghi (storia dei piroscafi a vapore ancora operativi sui laghi nazionali) – Claudia Tacchella

17.00 Chiusura lavori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione