Vela in Liguria nel 2011, la relazione di fine anno del presidente Viretti

I giovani al centro del programma FIV con VelaScuola e Under 16. La preparazione dei nostri istruttori, l'attività dei circoli e il Primazona Winter Contest

28 Dicembre 2011 | di Redazione Liguria Nautica

Ospitiamo su Liguria Nautica in esclusiva la relazione di fine anno del presidente del Comitato Prima Zona Antonio Viretti, conosciuto da tutti come “Tonino”. Un 2011 in crescita, nonostante il difficile momento, e un 2012 di ulteriore sviluppo. La Federvela punterà sempre di più sui giovani, attraverso i progetti VelaScuola e Under 16. Il prossimo appuntamento in calendario (oltre al Meeting Internazionale del Mediterraneo di Sanremo, in corso) sarà nel 2012, l’ormai tradizionale Primazona Winter Contest, il 15 e 22 gennaio.

 

 

VELASCUOLA

Ha avuto una buona attuazione nel 2011, e, grazie alle nuove iniziative messe a punto con il Ministero dell’Istruzione, il Programma VelaScuola sarà ancor più ricco nell’arco del prossimo anno: il progetto ha lo scopo di diffondere nelle scuole non solo lo sport della vela, ma anche la conoscenza, la cultura del mare e delle sue regole per poterlo affrontare e vivere.

In questo modo i nostri giovani e giovanissimi approfondiscono la conoscenza di quanto il mare e la navigazione abbiano influito nella storia della civiltà, come la società moderna dipenda dai trasporti marittimi di merci, e in questo contesto quale sia il ruolo dei porti e delle comunicazioni intermodali. Illustrare il complesso funzionamento di un porto commerciale e delle sue infrastrutture apre la mente e stimola la voglia di conoscere degli studenti, tanto da poter effettivamente dire che VelaScuola posta il mare a scuola.

 

Vi sono altre conoscenze che il Programma VelaScuola porta nelle aule, come la cantieristica navale e i porticcioli turistici. La nostra regione ha avuto ed ha ancora un ruolo determinante nella costruzione e manutenzione delle grosse navi e delle imbarcazioni da diporto, ed illustrare come funziona un cantiere navale ai giovani è al tempo stessa appagante per l’istruttore e affascinante per i giovani, che possono così avvicinarsi alle complesse tecnologie del mondo del lavoro.

Il turismo nautico è una delle nostre risorse in crescita. Dai nostri porti partono le principali crociere del mediterraneo e nelle cittadine e nei porticcioli che costellano le due Riviere ferve tutto l’anno un’intensa attività turistico-sportiva. Alimentata dalle regate veliche, che porta migliaia di appassionati a varcare gli Appennini per godere delle invidiabili condizioni climatiche favorevoli agli sport all’aria aperta.

    

Dopo i primi approcci in aula, VelaScuola continua presso i Circoli Velici FIV con la conoscenza delle barche a vela e l’apprendimento delle tecniche per veleggiare. La vela è lo sport ecologico per eccellenza, utilizza il vento, le onde e le correnti senza offendere la natura, insegna ad essere autosufficienti e stimola la coesione fra i membri di un equipaggio. Prima però, c’è bisogno di conoscere come muoversi in sicurezza a bordo, issare e ammainare le vele, orientarle al meglio, tutte tecniche che all’inizio sembrano ostiche ma che diventano via via automatiche e sempre più divertenti.


SCUOLA VELA  E  REGATE

Gli oltre 70 Circoli Velici liguri sono in maggior parte multifunzionali: attuano il programma VelaScuola con gli istituti scolastici a loro più vicini, sviluppano la scuola di vela e organizzano regate.


A garantire la qualità delle Scuole di vela FIV è fondamentale l’attività didattica degli Istruttori FIV, istruiti e formati in modo che, sotto la loro attenta guida, adulti, bambini e ragazzi, senza distinzione di sesso, imparino nel modo più sicuro e senza traumi ad affrontare vento e onde sia sulle piccole derive che su barche cabinate, adatte a navigazioni più impegnative.  La Federazione Italiana Vela ha costruito negli anni un sistema didattico di alto livello, che parte dai 16 anni di età con la qualifica di Aiuto Didattico e che, con l’esperienza sul campo sotto la guida di un tutor ed i  corsi di perfezionamento e formazione organizzati dal Comitato I Zona Liguria, arriva a formare istruttori che possono ambire ad allenare atleti delle classi olimpiche.

Le regate sono un importante momento ludico e sportivo, che fa confrontare abilità tecnica e capacità tattiche, in un ambiente mutevole, mai uguale, mai riproducibile. E’ questo il fascino della vela, perché l’atleta è continuamente sottoposto a scelte che possono capovolgere il risultato della competizione. Nessuno è mai sicuro di vincere. Tutti si mettono continuamente in gioco e l’esperienza a volte vale di più della prestanza fisica. Saper “leggere” il mare e le condizioni meteo vale più di qualsiasi cosa, e in questo il buon velista si assomiglia ai marinai e ai pescatori professionisti prima dell’avvento delle diavolerie elettroniche.

 

SCOPRIRE E SVILUPPARE I TALENTI

E’  proseguita nel 2011 e verrà ulteriormente incentivata nel 2012 l’azione del Comitato I Zona Liguria nei confronti dell’ attività giovanile under 16. L’obiettivo resta quello di individuare talenti sviluppandone le capacità nel lungo periodo, evitando però, quanto più possibile, una specializzazione precoce limitativa per moltissimi casi per le caratteristiche individuali dei nostri giovani e spesso responsabile dell’abbandono dello sport agonistico.


L’attività Under 16 è organizzata con Istruttori, strutture ed obiettivi specifici, e si articola in attività di formazione e attività sportiva organizzata con le classi giovanili in preparazione o di partecipazione anche ad eventi nazionali.


I raduni U16 organizzati dal Comitato di Zona hanno scopi molteplici: abituare i ragazzi a lavorare con i coetanei di altre città ed esperienze, sotto la guida non solo del proprio istruttore ma anche degli altri, crescere nel rapporto di lealtà e reciproco supporto che deve caratterizzare chi va per mare, apprendere insieme tecniche e strategie, stringere amicizie e sviluppare la propria personalità.


In questi raduni vengono utilizzate a turno dai ragazzi barche a vela di diverso tipo, derive monoposto e in doppio, tavole a vela, catamarani, in modo che ognuno si confronti con le diverse esperienze per trovare quella che gli è più congeniale.

 

CLINIC
Accanto ai raduni U16, il Comitato di Zona organizza anche i “clinic”, come vengono chiamati i corsi di specializzazione, dove i migliori atleti della Zona godono dell’esperienza e dei consigli di Tecnici federali di altissimo livello allo scopo di migliorare le loro prestazioni. Le classi che godono di questa particolare attenzione sono quelle più diffuse e importanti per la vela giovanile ligure: optimist, 420 e Laser. (sia 4.7 che radial).

 

PRIMAZONA WINTER CONTEST 2012
Il  15 e 22 gennaio prossimi saranno le classi Under 16 a scendere in acqua: Optimist (Cadetti e Juniores), L’Equipe (Cadetti ed Evolution), e RS Feva per gareggiare davanti al Lido d’Albaro in questa importante regata. Grazie all’ospitalità dello Yacht Club Italiano,  che accoglierà nei suoi vasti piazzali barche e carrelli, i Circoli Velici genovesi  possono organizzare questo evento che apre la stagione velica internazionale. Il Porticciolo Duca degli Abruzzi si rivela sempre più un perfetto Centro Sportivo Multifunzionale, a pochi passi dal centro della città.


Questa edizione ormai prossima godrà di un ospite di eccezione: Diego Negri, Campione Europeo classe Star in carica, atleta olimpico. Diego viene a Genova per premiare, nella sede della Scuola di Mare Beppe Croce dello Yacht Club Italiano, i vincitori del Campionato zonale 2011 della classe Optimist, quella stessa classe che lo ha visto debuttare a Diano Marina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione